Imu per i pensionati residenti all’estero: nel 2022 aliquota al 37,5%

da | 11 Mag 2022 | 0 commenti

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

«Per l’anno 2022 l’’imposta IMU da pagare per i soggetti titolari di pensione in regime di convenzione internazionale con l’Italia residenti all’estero scende al 37,5% grazie alle disposizioni della Legge di Bilancio per il 2022 (art. 1, co. 743, L. n. 234/2021)».

Lo segnala Angela Schirò, deputata eletta all’estero, nella circoscrizione Europa, aggiungendo che «la tassa sui rifiuti “Tari” è dovuta in misura ridotta di due terzi».

L’ulteriore riduzione dell’Imu, spiega Schirò, è «una disposizione temporanea valida solo per l’anno in corso».

Dal prossimo anno, invece, salvo modifiche legislative, «verrà ripristinata la riduzione al 50%», così come stabilito nella Legge di Bilancio 2021.

Possono beneficiare della riduzione i soggetti non residenti nel nostro Paese, proprietari di un immobile in Italia (una sola unità a uso abitativo, non locata o data in comodato d’uso) e titolari di pensione “in regime di convenzione internazionale con l’Italia”, ossia una pensione maturata tramite la totalizzazione dei contributi versati in Italia con i contributi versati all’estero in un Paese convenzionato, comunitario (in virtù dei regolamenti comunitari di sicurezza sociale) ed extracomunitario (che abbia stipulato con l’Italia una convenzione bilaterale di sicurezza sociale).

«I titolari di sola pensione estera o di sola pensione italiana residenti all’estero – puntualizza la deputata – sono quindi esclusi dal regime di riduzione».

Meteo Dolomiti

link esterno al Centro Valanghe di Arabba: immagine che illustra le previsioni meteorologiche per la giornata di domani.

A cura del Servizio Meteorologico Regionale
Centro Valanghe di Arabba

Ricette Dolomitiche

Ricette Dolomitiche
Share This
Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Design by DiviMania | Made with ♥ in WordPress