“Framing Brexit”. Concorso dedicato ai giovani per esprimere il significato della Brexit

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Esprimere il significato della Brexit attraverso un’opera visuale. È l’idea alla base del concorso: “Framing Brexit: Eu Idea visual and video award”, iniziativa di Eu Idea rivolta ai giovani europei dai 18 ai 30 anni. 

«L’uscita del Regno Unito – spiegano i promotori del progetto – segna una svolta senza precedenti nella storia dell’integrazione europea, con implicazioni di vasta portata per la vita di milioni di persone e in particolare per quelle delle giovani generazioni».

Gli organizzatori invitano pertanto i giovani a esprimersi su cosa la Brexit significhi per loro attraverso video, foto o qualsiasi altra opera visuale che riesca a rappresentare il modo in cui stanno vivendo e interpretando l’uscita del Regno Unito dall’Ue. 

Le creazioni dovranno essere accompagnate da un breve testo in inglese (non più di 2500 caratteri spazi inclusi). Le opere saranno valutate da una giuria composta da membri di Eu Idea e da due professionisti nel campo delle arti visive. Tale giuria sceglierà due vincitori i cui lavori saranno pubblicati e diffusi sui canali di Eu Idea. 

Al concorso possono candidarsi i giovani di qualsiasi nazionalità nati tra l’11 aprile 1989 e il 10 aprile 2002 (inclusi). Le opere proposte dovranno essere inviate entro la mezzanotte del 15 ottobre.

Tutti i dettagli e il bando completo sono disponibili su: euidea.eu.

Incentivi fiscali per il rientro in Italia di docenti e ricercatori. Alcuni chiarimenti

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Nuovi chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate a proposito dei requisiti necessari a ottenere gli incentivi fiscali per il rientro in Italia da parte di docenti e ricercatori residenti all’estero. A segnalarli è Angela Schirò, deputata eletta nella circoscrizione Estero, ripartizione Europa. 

«L’Agenzia delle Entrate – spiega la parlamentare – ha ricordato che in virtù della legge n. 122/2010, e successive modifiche, i docenti e i ricercatori che si trasferiscono in Italia possono beneficiare dello sconto fiscale del 90% sul loro imponibile reddituale per cinque periodi di imposta successivi al momento in cui diventano fiscalmente residenti in Italia (ma anche fino a dieci se hanno figli minorenni a carico), al verificarsi delle seguenti condizioni: 

  • essere in possesso di un titolo di studio universitario o equiparato; 
  • essere stati non occasionalmente residenti all’estero; 
  • aver svolto all’estero documentata attività di ricerca o docenza per almeno due anni continuativi, presso centri di ricerca pubblici o privati o università; 
  • svolgere l’attività di docenza e ricerca in Italia; 
  • acquisire la residenza fiscale nel territorio dello Stato italiano». 

«Un’altra condizione necessaria per l’applicazione dell’agevolazione – ricorda Schirò – è che il ricercatore mantenga la residenza in Italia durante il periodo di fruizione».

Per quanto riguarda l’attività da svolgere in Italia, «non assume rilievo – sottolinea la deputata – la natura del datore di lavoro o del soggetto committente, l’importante è che l’attività di ricerca o di docenza si svolga presso una università, pubblica o privata, o un centro di ricerca, pubblico o privato, o un’impresa o un ente che, in ragione della peculiarità del settore economico in cui opera, disponga di strutture organizzative finalizzate alla ricerca». 

Ulteriori chiarimenti sono disponibili sul sito: angela-schiro.com.

Lockdown in Israele. L’Ambasciata d’Italia a Tel Aviv garantirà i soli servizi urgenti

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Dal 21 settembre la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia a Tel Aviv garantirà l’erogazione dei soli servizi consolari che rivestono carattere di improrogabile necessità e comprovata urgenza. La decisione è legata al nuovo lockdown recentemente stabilito dalle autorità israeliane per evitare la diffusione del Covid. 

I casi urgenti, spiega l’Ambasciata, dovranno essere segnalati via email scrivendo alla casella di posta elettronica consolato.telaviv@esteri.it

A partire dal 21 settembre, gli appuntamenti prenotati attraverso il prenota on line saranno cancellati. La riprogrammazione verrà effettuata gradualmente, con il venir meno delle misure restrittive. 

«Per alleviare i disagi eventualmente arrecati – conclude la rappresentanza – è stato esteso l’orario di apertura dello sportello di assistenza telefonica del Consolato (+972 54 534 0210), attivo da lunedì a giovedì, dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 13:30 alle 16:30, e il venerdì dalle 9:00 alle 13:00».

Per maggiori informazioni: ambtelaviv.esteri.it.

Polonia. Istituito un nuovo vice consolato onorario a Lublino

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

È ufficialmente attivo il nuovo vice consolato onorario a Lublino, in Polonia. Lo conferma la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del decreto istitutivo del Ministero degli Esteri. 

Il nuovo vice consolato onorario sarà alle dipendenze dell’Ambasciata d’Italia a Varsavia; la sua circoscrizione territoriale di competenza sarà il Voivodato di Lublino (Wojewodztwo Lubelskie).

Corea. Fondi per cittadini stranieri residenti a Seoul colpiti da disastri

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

«Si rende noto ai cittadini italiani che la Città Metropolitana di Seoul ha predisposto i fondi emergenziali per la mitigazione dei disastri a beneficio dei cittadini stranieri residenti nella capitale coreana». Lo segnala la nostra Ambasciata in Corea del Sud. 

«I capifamiglia stranieri che soddisfano i requisiti – aggiunge la sede diplomatica – potranno ricevere fondi emergenziali da 300.000 a 500.000 won, secondo il numero dei membri della famiglia e il livello del reddito familiare». 

La richiesta, spiega ancora l’Ambasciata, può essere effettuata tramite l’apposito sito del Municipio di Seoul (fds.seoul.go.kr) fino al 25 settembre. 

Sul sito: ambseoul.esteri.it è disponibile l’istruzione della Città Metropolitana di Seoul per la richiesta dei fondi.

Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress