154. GIOVANNI DAL MOLIN FINALMENTE A CASA. “CHE BELLO POTER PARLARE NUOVAMENTE IN DIALETTO”

da | 5 Ago 2014

NEWS_154_IMG_4282Montevideo, Buenos Aires, Parigi, Venezia e… Belluno. Questo il viaggio percorso da Giovanni Dal Molin per raggiungere finalmente la sua amata terra. Ad accoglierli all’aeroporto Marco Polo il sindaco di Belluno Jacopo Massaro, l’assessore al sociale Valentina Tomasi e il direttore ABM Marco Crepaz. La stessa Associazione Bellunesi nel Mondo ha voluto accompagnare Dal Molin fino al Villa Bizio, struttura di Cavarzano messa a sua disposizione dal Comune capoluogo. Il trasporto è stato possibile grazie al pulmino dell’Anteas “Il Focolare”.

“Nel tragitto Venezia – Belluno si è parlato esclusivamente in dialetto” il commento del direttore Crepaz che ha sottolineato come Dal Molin fosse emozionato nel rivedere i proprio luoghi natii. Era da diciannove anni che non sentiva qualcuno parlare in dialetto bellunese e i suoi occhi si sono subito illuminati. Con l’ex partigiano, da 65 anni emigrato in Sud America c’era anche, su incarico del Consolato italiano in Uruguay, Mario Piastra, presidente di Aiuda, l’associazione italiana in Uruguay di assistenza.

Arrivato a Villa Bizio è stato accolto dalla signora Lilly Iris, presidente della comunità uruguayana italiana che ha preso a cuore, assieme alla comunità di Montevideo, il caso di Giovanni.

Non è mancata una telefonata da parte del presidente ABM Oscar De Bona con la promessa di andare a trovare Dal Molin nei prossimi giorni.

da sinistra Massaro, Dal Molin, Crepaz e Tomasi

da sinistra Massaro, Dal Molin, Crepaz e Tomasi

L’arrivo a Belluno con Lilly Iris

L’arrivo a Belluno con Lilly Iris

Meteo Dolomiti

link esterno al Centro Valanghe di Arabba: immagine che illustra le previsioni meteorologiche per la giornata di domani.

A cura del Servizio Meteorologico Regionale
Centro Valanghe di Arabba

Ricette Dolomitiche

Ricette Dolomitiche
Share This
Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Design by DiviMania | Made with ♥ in WordPress