Nuove norme sui test PCR per l’ingresso in Corea del Sud

da | 10 Gen 2022 | 0 commenti

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

«Le Autorità coreane hanno disposto che, a partire dal 13 gennaio 2022, sarà consentito l’ingresso in Corea solo a chi si sia sottoposto a test PCR, con esito negativo, al massimo 72 ore prima della partenza per la Corea. Conta dunque la data di somministrazione del test».

A riferirlo è l’Ambasciata d’Italia a Seoul, che ricorda come l’esito del tampone PCR debba essere riportato su certificazione in lingua inglese o coreana, con i seguenti dati: nome dell’interessato così come riportato sul passaporto; data di nascita e/o numero del passaporto; specificazione che il test è un tampone PCR (i test antigenici non sono considerati validi); data e orario del test e data dell’emissione del certificato; nome del laboratorio che ha somministrato il test.

I bambini che alla data di ingresso in Corea hanno meno di 6 anni sono esenti dal test PCR.

Per maggiori informazioni: ambseoul.esteri.it.

Meteo Dolomiti

link esterno al Centro Valanghe di Arabba: immagine che illustra le previsioni meteorologiche per la giornata di domani.

A cura del Servizio Meteorologico Regionale
Centro Valanghe di Arabba

Ricette Dolomitiche

Ricette Dolomitiche
Share This
Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Design by DiviMania | Made with ♥ in WordPress