Pensionati italiani all’estero. Da ottobre la nuova campagna Inps per l’accertamento dell’esistenza in vita

da | 2 Ott 2020 | 0 commenti

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Prende il via con il mese di ottobre la nuova campagna Inps per l’accertamento dell’esistenza in vita dei pensionati italiani all’estero. La verifica, necessaria ai fini del pagamento delle pensioni italiane all’estero, sarà effettuata da Citibank e sarà divisa in due scaglioni. 

Il primo, riferito agli anni 2020 e 2021, si svolgerà da ottobre a febbraio 2021 e riguarderà i pensionati residenti in Sud America, Centro America, Nord America, Asia, Estremo Oriente, Paesi Scandinavi, Stati dell’Est Europa e Paesi limitrofi. I pensionati dovranno far pervenire le attestazioni di esistenza in vita entro il 5 febbraio 2021.

Nel caso in cui l’attestazione non sia prodotta, il pagamento della rata di marzo 2021, dove possibile, avverrà in contanti presso le agenzie Western Union del Paese di residenza. In caso di mancata riscossione personale o di produzione dell’attestazione di esistenza in vita entro il 19 marzo 2021, il pagamento delle pensioni sarà sospeso a partire dalla rata di aprile 2021. 

Stesse tempistiche per i residenti in Europa, Africa e Oceania che, a causa del diffondersi del contagio, non hanno potuto portare a termine la prima fase dell’accertamento riferita agli anni 2019 e 2020. Per questi casi, in via eccezionale l’Inps ha ritenuto opportuno non sospendere i pagamenti alla scadenza dei termini ordinari (febbraio 2020). 

La seconda fase della verifica, anche questa relativa al 2020 e al 2021, si svolgerà dalla fine di gennaio 2021 a giugno 2021 e riguarderà i pensionati residenti in Europa, Africa e Oceania. Le comunicazioni saranno inviate ai pensionati a partire dalla fine di gennaio 2021 e gli interessati dovranno far pervenire le attestazioni di esistenza in vita entro la prima metà di giugno 2021.

Nel caso in cui l’attestazione non sia prodotta, il pagamento della rata di luglio 2021, dove possibile, avverrà in contanti presso le agenzie Western Union del Paese di residenza. In caso di mancata riscossione personale o di produzione dell’attestazione di esistenza in vita entro il 19 luglio 2021, il pagamento delle pensioni sarà sospeso a partire dalla rata di agosto 2021. 

Per garantire la regolarità dei pagamenti, Citibank richiede di fornire un’attestazione di esistenza in vita recante, oltre alla firma del pensionato, anche quella di un operatore di Patronato, di un funzionario di un Ufficio consolare o di un’autorità locale abilitata. 

Per maggiori informazioni si rimanda al messaggio Inps n. 3102 dell’11 agosto 2020.

Meteo Dolomiti

link esterno al Centro Valanghe di Arabba: immagine che illustra le previsioni meteorologiche per la giornata di domani.

A cura del Servizio Meteorologico Regionale
Centro Valanghe di Arabba

Ricette Dolomitiche

Ricette Dolomitiche
Share This
Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Design by DiviMania | Made with ♥ in WordPress