Anche in Centro e Sud America arrivano le nuove disposizioni INPS per i pagamenti delle prestazioni all’estero, dove l’Istituto Nazionale di Previdenza ha indicato l’obbligatorietà del Codice IBAN e l’introduzione del TAXID in Costarica, nonché l’introduzione del DNI in Perù.

Obbligatorietà del codice IBAN in Costarica
“La Repubblica del Costa Rica”, spiega l’INPS in una comunicazione ufficiale diramata anche alla rete diplomatico-consolare, “ha deciso di adottare il codice IBAN per ogni transazione bancaria rendendo obbligatoria l’indicazione dell’IBAN strutturato su 21 caratteri, per tutti i pagamenti nazionali ed internazionali eseguiti in tale Paese. Successivamente sono state fornite le indicazioni sul nuovo standard articolato su 22 caratteri, assunto dalle codifiche IBAN riferite ai pagamenti eseguiti in Costa Rica ed è stato reso noto che Citibank aveva comunicato il rinvio dell’utilizzo obbligatorio di tale codice originariamente previsto per i primi mesi dell’anno 2017, riservandosi di fornire ulteriori informazioni in ordine alla data da cui sarà indispensabile la segnalazione di tale codifica”.
Ciò premesso, l’INPS fa presente che “Citibank, Banca attualmente incaricata da INPS al pagamento delle prestazioni pensionistiche all’estero, ha reso noto che a partire dai pagamenti disposti dal corrente mese di agosto è obbligatorio l’utilizzo del codice IBAN strutturato su 22 caratteri. Conseguentemente, con effetto dal 1° agosto 2019, le banche locali respingeranno i pagamenti eseguiti su conti non espressi con lo standard BIC ed IBAN o articolati con un formalismo dell’IBAN dissimile da quello articolato su 22 caratteri”.
La stessa Citibank, riferisce l’INPS, “ha provveduto a contattare i pensionati per i quali la Banca era in possesso di un recapito telefonico o di posta elettronica e che riscuotevano la propria pensione a mezzo accredito su un conto corrente bancario con standard difforme da quello reso obbligatorio dal prossimo mese di agosto, informandoli delle novità intervenute e chiedendo loro di rendere noti il BIC e l’IBAN del proprio conto corrente bancario. Per i casi in cui non è stato possibile ottenere i suddetti dati bancari, Citibank ha provveduto a localizzare a sportello presso Western Union il pagamento della rata di agosto 2019”. La Banca ha inoltre “inviato ai soggetti interessati una comunicazione con cui li si avvisa dell’avvenuta variazione della modalità di pagamento e con cui viene reso noto il codice MTCN necessario per la riscossione presso Western Union”, ma, precisa la nota, “tale modalità di riscossione in contanti non sarà possibile qualora il pensionato risulti registrato in archivio come residente in Italia”.

Introduzione del TAXID e del DNI per i pagamenti in Costarica e in Perù
“Citibank”, spiega ancora la nota dell’INPS, “ha fatto presente di essere stata informata che, ai fini della corretta disposizione dei pagamenti in Costarica, i pensionati dovranno comunicare anche il numero di TAXID, codifica equivalente al codice fiscale, mentre con riferimento ai pagamenti eseguiti in Perù sarà necessario indicare il codice DNI individuale (codice identificativo corrispondente al numero della carta d’identità). Tuttavia, la Banca ha reso noto che le sopraindicate codifiche sono obbligatorie unicamente per i pagamenti nazionali ed internazionali che sono eseguiti nella valuta locale ed in quanto tali non sono strettamente necessarie per i pagamenti delle pensioni attualmente eseguiti in Costarica ed in Perù, poiché in tali Paesi Citibank adotta quale valuta di pagamento il Dollaro statunitense o l’Euro”.

1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Powered by
Share This
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress