Nessuno alle europee voterà per corrispondenza. Contrariamente a quanto indicato nei giorni scorsi a proposito del voto dei militari impegnati in missioni internazionali all’estero, nessuno che oggi risieda o si trovi per lavoro in un paese extra Ue potrà votare se non tornando in Italia. Le precisazioni arrivano dallo Stato Maggiore della Difesa e dalla Farnesina.
I destinatari della legge sulle elezioni del Parlamento europeo «sono esclusivamente i cittadini che si trovano nell’ambito dell’Ue. Rimangono esclusi – precisa la direttiva dello Stato Maggiore – quanti si trovano nei paesi extracomunitari, per i quali non è normativamente previsto uno strumento di voto come quello per corrispondenza utilizzato per le politiche nazionali».

1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Powered by
Share This
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress