Cucina italiana. Undici crimini da evitare

da | 20 Apr 2022 | 0 commenti

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Il ketchup sulla pasta o l’ananas sulla pizza? Cose da criminali. Ovviamente nessun giudice potrà emettere una qualsiasi sentenza per queste bizzarre maniere di interpretare i piatti della cucina italiana. Ma il tribunale del popolo sì. E il verdetto è una condanna senza possibilità di appello. A testimoniarlo i risultati di un sondaggio realizzato da YouGov, società specializzata in ricerche di mercato globali.

Dopo che una rilevazione del 2018 aveva eletto la cucina italiana «la più popolare al mondo», YouGov ha deciso di sottoporre a un gruppo di persone in diciassette diversi Paesi e territori (Italia inclusa)* una lista di «diciannove modi in cui gli stranieri sono stati accusati di abusare del cibo italiano», chiedendo per ciascuno se fossero accettabili o no.

Risultato? Undici abitudini sono state identificate come «crimini alimentari commessi contro la cucina italiana». Si vai dai più lievi, come mangiare pane all’aglio con un piatto di pasta, non aggiungere il sale all’acqua di cottura della pasta, bere il cappuccino dopo pranzo o mettere la pasta in acqua fredda dopo averla cotta (errori che potrebbero meritare una multa, o perlomeno una tirata d’orecchi), alle condotte più pericolose (meritevoli di qualche giorno di galera), tra cui aggiungere il formaggio alla pasta con i frutti di mare, mettere la panna sulla carbonara o tagliare gli spaghetti con un coltello mentre si mangia.

Fino ad arrivare alle malefatte imperdonabili (per qualcuno degne della pena capitale): mangiare la pasta come contorno (vergogna, ma non negli Stati Uniti, in Francia e in Danimarca, dove la cosa piace molto), aggiungere l’ananas alla pizza (delitto, ma non per i cittadini di Singapore e Hong Kong, che adorano l’”hawaiana” ), buttare la pasta in acqua fredda e poi farla bollire (sciagura deplorata in tutto il mondo, ma accettabile in Cina e a Hong Kong) e condire la pasta con il ketchup (scempio inammissibile, da noi, ma ok per per buona parte degli intervistati negli altri Paesi, soprattutto a Hong Kong e in Indonesia).

Della lista di diciannove pratiche anti-cucina italiana, quattro spaccano a metà l’opinione nel nostro Paese tra contrari e disponibili a lasciar correre: mangiare il risotto come contorno, aggiungere olio all’acqua di cottura della pasta, spezzare gli spaghetti prima di cuocerli (gesto ripudiato da spagnoli e messicani) e impiattare la pasta e aggiungervi successivamente la salsa.

Nessun problema, invece, per queste quattro condotte non del tutto ortodosse, ma giudicate tollerabili: prendere la pizza per pranzo, mangiare gli spaghetti con la salsa bolognese, degustare la pizza con forchetta e coltello anziché con le mani (su questo storcono il naso i messicani) e associare polpette e spaghetti. Su tutto ciò si può chiudere un occhio, purché sia fatto sempre con moderazione.

* I Paesi e territori analizzati sono: Italia, Spagna, Messico, Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Francia, Australia, Polonia, Emirati Arabi Uniti, Svezia, Danimarca, India, Cina, Singapore, Indonesia, Hong Kong.

Meteo Dolomiti

link esterno al Centro Valanghe di Arabba: immagine che illustra le previsioni meteorologiche per la giornata di domani.

A cura del Servizio Meteorologico Regionale
Centro Valanghe di Arabba

Ricette Dolomitiche

Ricette Dolomitiche
Share This
Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Design by DiviMania | Made with ♥ in WordPress