famiglia“Richiamare l’attenzione sulle relazioni, le identità culturali e l’eredità culturale europea ed incentivare nuovi approcci alla storia ed allo studio della mobilità umana”. Questi gli obiettivi del concorso “Sulle Vie dell’Europa”, promosso dalla Fondazione Paolo Cresci per la storia dell’emigrazione italiana, dalla Provincia e dal Comune di Lucca.

Il concorso è rivolto a singoli studenti, gruppi di studenti o intere classi, coordinati da un docente, delle scuole primarie, delle scuole secondarie di primo e secondo grado di tutto il territorio nazionale. Una sezione speciale del concorso è rivolta alle scuole secondarie superiori degli Stati facenti parte dell’Unione Europea, che parteciperanno con elaborati in lingua inglese. Ogni scuola potrà concorrere al massimo con tre elaborati. I lavori dovranno affrontare la tematica indicata nel bando attraverso la produzione a scelta di un elaborato o testo, potranno avere i seguenti contenuti, così articolati in quattro sezioni nazionali e due sezioni internazionali.

Sezione nazionale del concorso: 1) inchiesta storica/sezione “Persone in cammino oltre le frontiere per riconquistare il futuro”; 2) reportage di attualità/sezione “Costruire comunità: problemi e opportunità della convivenza tra culture diverse; 3) dossier storico-comparativo/sezione “La mia città è una città europea: ecco perché”; 4) tematica per la scuola primaria “Partono i bastimenti”.

I lavori dovranno essere presentati esclusivamente in formato digitale e dovranno essere inviati all’indirizzo fondazionecresci@gmail.com , entro le ore 24 del prossimo 15 aprile, con la precisazione della sezione per la quale si intende competere. I lavori potranno concretizzarsi in testi e video.

Il concorso è promosso in collaborazione con: l’Ufficio Scolastico Regionale, l’Ufficio Scolastico Provinciale, il Landis (Laboratorio Nazionale della Didattica della storia-Bologna), il MEI (Museo Emigrazione Italiana), il R.F.Kennedy Center for Justice & Human Rights, con il contributo della Fondazione Banca del Monte di Lucca e della Regione Toscana, e con il supporto di Euroclio (European Association of History Educators), l’Associazione europea degli insegnanti di storia, da anni impegnata nel rinnovamento delle metodologie didattiche e nella formazione trans-nazionale dei docenti di storia.

“Promuovere gli studenti come agenti attivi dell’insegnamento della storia è un obiettivo di importanza strategica – si legge nel bando – per la costruzione di quell’ umanesimo democratico che oggi è più che mai necessario, dentro l’Europa e nel mondo. Studiare le vicende reali della mobilità umana può essere un contributo essenziale al riguardo. Farlo oggi, nell’ Europa 2013/14, è ancor più rilevante in relazione ai problemi ed alle sfide che i cittadini europei devono affrontare in conseguenza della crisi finanziaria globale e delle crescenti difficoltà istituzionali dell’Unione Europea. Proprio per questo diviene un compito irrinunciabile per ogni agenzia educativa sviluppare la consapevolezza europea”.

Per partecipare al concorso è obbligatorio inviare la scheda di iscrizione reperibile sul sito www.fondazionepaolocresci.it; www.museoemigrazioneitaliana.org. Il bando integrale del concorso e la scheda di iscrizione possono essere scaricati anche dal portale dei Toscani nel mondo, alla pagina http://toscaninelmondo.org/opportunita-detail/it/30

Fonte Inform

1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Powered by
Share This
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress