San Martin

da | 12 Dic 2013

La storia la ne dis che San Martìn
par cuèrder da la pioca ‘n porecàn,
senza pernsarghe gnanca ‘n s-ciantenìn,
l’à fat, an dì, doi toc del so gabàn.

Par ricordàr sto sior tant generoso,
sul Nevegàl, do sot al Visentìn,
a à batedà ‘n albergo assai grazioso
col nome de sto Santo: “San Martìn”.

L’è ‘n albeghèt indove che ‘l cliente
al vien tratà pì mejio che in fameja.
“E’ un posticin calduccio ed accogliente”
Insoma proprio bel, ‘na meraveja!

Ma co i te porta ‘l conto, porcocàn,
sarà cambià la storia, no lo so,
no l’è pì ‘l Santo a darte ‘l so gabàn,
ma ti che te ghe lassa ‘l paletò!

Però l’è cussì bel in promavera
gustar an goto drio le so verande
che mi ghe lasse, infati, volentiera
anca i calzèt, le braghe e le mutande.

Ugo Neri

Agenda ABM

Meteo Dolomiti

link esterno al Centro Valanghe di Arabba: immagine che illustra le previsioni meteorologiche per la giornata di domani.

A cura del Servizio Meteorologico Regionale
Centro Valanghe di Arabba

Iscriviti alla Newsletter

Ricette Dolomitiche

Ricette Dolomitiche
Share This
Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Design by DiviMania | Made with ♥ in WordPress