DOMEGGE DI CADORE

stemma del comune di Domegge di Cadore

  • Municipio: 1, via Roma
  • C.A.P.: 32040
  • Prefisso: 0435
  • Tel: +39 (0)435 720 61
  • Fax: +39 (0)435 728 170
  • Abitanti: 2716
  • Superficie: 50.40 km²
  • Altitudine massima: 2602 m slm
  • Altitudine minima: 683 m slm
  • Web: http://www.domeggedicadore.info
  • E-mail: rag.domegge@cmcs.it
  • Associato alla: Unione Montana Centro Cadore
  • Area: U.M. Centro Cadore

Caratteristiche principali

Sorge sulle rive del lago di Centro Cadore a 775 m e in una posizione che apre panoramicamente verso le belle creste dolomitiche degli Spalti di Toro e dei Monfalconi.
Il territorio comunale è caratterizzato, oltre che dal lago con la grande diga realizzata nell’immediato dopoguerra, da una serie di monti che determinano l’orizzonte a nord e a sud. I principali centri abitati sono quelli del capoluogo e della frazione di Vallesella.
La parrocchia di Domegge, la cui fondazione risale al 21 marzo 1208, è intestata a S. Giorgio. L’antica chiesa, officiata per secoli, nel 1805 fu distrutta da un incendio e quindi subito restaurata.
Ma essendo di dimensioni molto ridotte, nel 1861 fu iniziata la costruzione della nuova chiesa pievanale su disegno degli architetti Segusini e Sandi che venne ultimata qualche anno più tardi e consacrata nel 1933. Le chiese minori abbondano.
Le più antiche sono quella di S. Giuseppe risalente al ‘600 e quella dedicata a S. Antonio da Padova e alla Madonna della Neve ampliata a metà del medesimo secolo, essendo esistito un’oratorio più antico.
L’inizio del ‘700 portò la chiesetta dell’èremo dei Romiti sul M. Froppa dedicata S. Giovanni Battista (ogni 24 giugno vi si celebra la Messa), mentre più tardi vi fu l’erezione di quella della B.V. della Salute a Collesello.
Nel corso del ‘800 furono costruite quella della B.V. delle Grazie a Valmassoi e quella della Madonna del Ponte.
La chiesa di S. Rocco ha origini cinquecentesche ma fu rifatta nel 1855: conserva un dipinto di Tommaso Vecellio.
Sono ancora da segnalare nell’ambito parrocchiale la chiesetta di S. Bona a Deppo e il sacrario dei Caduti.
L’attuale parrocchia di Vallesella fu istituita nel 1936 ed è intestata a S. Vigilio Vescovo. La vecchia chiesa è stata demolita nel 1988 per permettere la costruzione della nuova. Chiese minori sono quelle di S. Leonardo, di S. Antonio a Grea e della B.V. delle Grazie a Molinà.
Il Comune di Domegge è caratterizzato oggi da una fiorente economia che trova il suo baluardo nell’industria dell’occhiale e nelle produzioni collegate, ma anche l’attrattiva turistica con i relativi commerci e le attività boschive costituiscono un altro aspetto significativo.

Share This
Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Design by DiviMania | Made with ♥ in WordPress