La vice ministra agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re, ha aperto ieri, giovedì 3 ottobre, la tavola rotonda su “Formazione, cooperazione internazionale, promozione del sistema culturale: politiche ed esperienze a confronto”, organizzata dalla Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali, nel corso della XV edizione di LuBeC (Lucca Beni Culturali). Nel suo intervento introduttivo, la vice ministra ha definito la promozione della cultura, quale “tratto essenziale e distintivo della nostra identità”, “una delle priorità dell’azione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale”. “In linea con l’Agenda Europea della Cultura” – ha proseguito – “bisogna sostenere la creatività e le relazioni culturali internazionali per promuovere il benessere collettivo”. Del Re ha quindi manifestato apprezzamento per il lavoro della Fondazione Scuola dei beni e delle attività culturali e per il suo programma di “Scuola Internazionale per il patrimonio culturale”, sostenuto dal MIBACT, in collaborazione con il MAECI, rivolto a 20 professionisti della gestione del patrimonio culturale provenienti dall’Area del Mediterraneo e Medio Oriente. “L’interesse italiano è condividere un bagaglio di tradizioni e saperi, mettendolo a servizio della memoria collettiva dei Paesi con i quali cooperiamo”. ha detto la vice ministra.

Share This
Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Powered by
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress