IL CONTROLLO DELLO STRANIERO.
I CAMPI DALL’OTTOCENTO A OGGI
a cura di Eliana Augusti, Antonio M. Morone e Michele Pifferi
Roma: Viella, 2017

I fatti del nostro tempo ci hanno assuefatto all’emergenza e i campi di detenzione ne sono la prova. Predisposti in un contesto di necessità e di urgenza, presentati come dispositivi temporanei, nell’assenza di politiche virtuose di controllo degli stranieri, hanno finito col trasformarsi in luoghi/non-luoghi di margine e dis-integrazione morale, deformazioni permanenti dell’equilibrio politico, giuridico e sociale di un ordinamento. Il volume raccoglie contributi di diversi profili disciplinari, dalla storia del diritto e dell’Africa alla filosofia, all’antropologia, nello scopo condiviso di tracciare una storia del campo, individuarne peculiarità e limiti, e immaginarne un futuro, mantenendo il focus sull’Europa, sull’Italia, sul Mediterraneo e l’area maghrebina, e sulla Libia, in particolare. Contributi di Eliana Augusti, Luca Ciabarri, Pietro Costa, Costantino Di Sante, Antonio M. Morone, Luciano Nuzzo, Luigi Pannarale, Michel Péraldi, Michele Pifferi, Barbara Pinelli, Corrado Punzi.

Lo trovi presso la Biblioteca delle migrazioni “Dino Buzzati”, anche attraverso il sistema di interprestito.
Per info e contatti: biblioteca.migrazioni@bellunesinelmondo.it
Tel. + 39 0437 941160
Facebook: bibliotecaemigrazione

1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Powered by
Share This
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress