Emigrazione

San Gregorio nelle Alpi non dimentica i suoi caduti in terra di emigrazione e a causa della silicosi. Presente anche l’Associazione Bellunesi nel Mondo

San Gregorio nelle Alpi non dimentica i suoi caduti in terra di emigrazione e a causa della silicosi. Presente anche l’Associazione Bellunesi nel Mondo

Nomi, cognomi, età e un destino crudele comune: la morte a causa della silicosi o di un incidente sul lavoro. Sono 120 i cittadini di San Gregorio nelle Alpi che persero la vita tra il 1940 e il 1967. Un tributo notevole per un comune di 1700 abitanti. Un sacrificio che non deve essere dimenticato e che, grazie alla volontà del Circolo ACLI di San Gregorio adesso rimarrà nella memoria e visibile anche alle nuove generazioni. Sì, perché questa mattina al monumento ai caduti sul lavoro e in emigrazione di San Gregorio nelle Alpi è stata scoperta una targa che ricorda, nome per nome, tutti i caduti sul lavoro del Comune.

leggi tutto

Svizzera. Dal 13 settembre esteso l’obbligo del Certificato Covid

Il Consiglio federale elvetico ha decretato l’estensione dell’obbligo di Certificato Covid. Dal 13 settembre il documento attestante il completamento del ciclo vaccinale, la guarigione o la negatività a un test sarà necessario per accedere a ristoranti, strutture culturali e per il tempo libero e per la partecipazione a manifestazioni che si svolgono al chiuso.

leggi tutto
L’arte della mimetizzazione

L’arte della mimetizzazione

distanza da un’università italiana. Chiuso nel mio piccolo ufficio casalingo elvetico ho ascoltato, con interesse, i contributi di studiosi europei che commentavano il loro materiale in tedesco, inglese e italiano. Con il passare dei minuti la mia attenzione si è spostata sulle voci e gli accenti dei partecipanti. Dal punto di vista delle competenze linguistiche formali sono stati impeccabili, dimostrandosi all’altezza della loro fama accademica.

leggi tutto
Laureati con le valigie. Ecco perché cresce il numero di quelli che se ne vanno

Laureati con le valigie. Ecco perché cresce il numero di quelli che se ne vanno

Cresce il numero di laureati che decidono di lasciare l’Italia. O forse sarebbe meglio dire che sono spinti a farlo. A metterlo nero su bianco il Referto sul sistema universitario 2021 approvato dalle Sezioni riunite della Corte dei conti. Il documento, che prende in esame finanziamento, composizione, modalità di erogazione della didattica, offerta formativa e ranking delle università italiane (98 atenei di cui 67 statali, che comprendono 3 Scuole Superiori e 3 Istituti di alta formazione, nonché 31 Università non statali, di cui 11 telematiche), rileva come nel nostro Paese sia costantemente aumentata nel corso dell’ultimo decennio la quota dei giovani adulti con un titolo universitario

leggi tutto
Share This
Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Design by DiviMania | Made with ♥ in WordPress