Coronavirus. Prorogato fino al 31 luglio il divieto di ingresso in Italia da 13 Paesi

da | 16 Lug 2020 | 0 commenti

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Prorogato fino al 31 luglio il divieto di ingresso in Italia alle persone che nei 14 giorni precedenti al loro arrivo nel nostro Paese abbiano soggiornato o siano transitate in Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana. Lo rende noto il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. La misura è volta a contrastare la diffusione del Coronavirus.

«L’unica eccezione al divieto – sottolinea la Farnesina – è ammessa solo per cittadini italiani, di uno Stato Ue, di un Paese parte dell’accordo di Schengen, del Regno Unito, di Andorra, del Principato di Monaco, della Repubblica di San Marino o dello Stato della Città del Vaticano e per i loro stretti familiari (discendenti e ascendenti conviventi, coniuge, parte di unione civile, partner stabile), a condizione che siano residenti anagraficamente in Italia da data anteriore al 9 luglio 2020».

«Chiunque entra in Italia da qualsiasi località estera – aggiunge il Ministero – è tenuto a consegnare al vettore o alle forze di polizia in caso di controlli un’autodichiarazione» secondo il modello scaricabile dal sito: www.esteri.it.

Sullo stesso sito sono disponibili ulteriori dettagli relativi agli spostamenti da e per l’Italia.

Agenda ABM

Meteo Dolomiti

link esterno al Centro Valanghe di Arabba: immagine che illustra le previsioni meteorologiche per la giornata di domani.

A cura del Servizio Meteorologico Regionale
Centro Valanghe di Arabba

Iscriviti alla Newsletter

Ricette Dolomitiche

Ricette Dolomitiche
Share This
Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Design by DiviMania | Made with ♥ in WordPress