Coronavirus. Aggiornamenti dall’india

da | 30 Giu 2020 | 0 commenti

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

La situazione epidemiologica del COVID-19 è in rapido deterioramento nel Paese, specialmente nei principali centri urbani. Si invita a evitare assembramenti, osservare le misure igienico-sanitarie di prevenzione del contagio e attenersi alle disposizioni delle autorità locali. In caso di positività al COVID-19, si invita a prendere immediato contatto con l’Ambasciata a New Delhi o i Consolati Generale di Calcutta e Mumbai.
A partire dall’1 giugno 2020, il Ministero dell’Interno indiano, ha rivisto i provvedimenti restrittivi inizialmente decretati con la serrata nazionale (“lockdown”) del 25 marzo scorso, riaprendo, a esclusione delle aree di contenimento della pandemia individuate dal governo indiano, tutte le attività sociali, economiche e religiose, precedentemente interrotte, in modo graduale. Dall’8 giugno sono stati riaperti al pubblico alberghi ristoranti, centri commerciali e luoghi di culto. 

La sospensione dei voli internazionali da e per l’India è estesa fino al 31 luglio 2020, salvo eventuali eccezioni concesse dal governo indiano. Di conseguenza, i voli commerciali dall’India per l’Italia e l’Europa non sono attualmente operativi. I voli interni sono stati ripristinati selettivamente a partire dal 25 maggio 2020. Si invita a contattare le compagnie aeree interessate per la verifica sull’operatività dei singoli voli interni. Qualora interessati a rimpatriare, si invita a contattare l’Ambasciata a New Delhi o i Consolati Generali di Calcutta e Mumbai per programmare in tempi rapidi il rientro in Italia con i voli speciali, anche indiretti. SI INVITANO I CONNAZIONALI TEMPORANEAMENTE PRESENTI IN INDIA A SEGNALARE CON URGENZA LA PROPRIA PRESENZA ALL’AMBASCIATA D’ITALIA A NEW DELHI, COMPILANDO IL FORMULARIO REPERIBILE SUL SITO WEB DELL’AMBASCIATA, AL LINK disponibile sul sito www.ambnewdelhi.esteri.it.

Sono inoltre confermate le seguenti misure: sospensione, fino alla riattivazione dei voli internazionali, della validità di tutti i visti già emessi (ad eccezione di quelli diplomatici, di servizio, per funzionari ONU/OOII, di lavoro, di progetti); sospensione, fino alla riattivazione dei voli internazionali, del beneficio di entrata in India senza obbligo di visto per gli stranieri che siano titolari di passaporto OCI (Overseas Citizen of India).

Dall’1 giugno 2020, gli stranieri che si trovino al di fuori del territorio indiano possono presentare la domanda di visto per lavoro e per affari (a esclusione del visto B-3 per sport) alle Rappresentanze diplomatico-consolari indiane nel mondo.
È confermata la validità dei visti rilasciati a stranieri che si trovino già in territorio indiano. Questi ultimi potranno contattare gli uffici FRRO (uffici di registrazione degli stranieri) per ottenere, a titolo gratuito e fino a 30 giorni dalla data di riattivazione dei voli internazionali, estensioni temporali o conversioni del loro titolo di soggiorno in India scaduto o in scadenza tra l’1 febbraio e la data di riattivazione dei voli internazionali.

Fonte: www.viaggiaresicuri.it

Agenda ABM

Meteo Dolomiti

link esterno al Centro Valanghe di Arabba: immagine che illustra le previsioni meteorologiche per la giornata di domani.

A cura del Servizio Meteorologico Regionale
Centro Valanghe di Arabba

Iscriviti alla Newsletter

Ricette Dolomitiche

Ricette Dolomitiche
Share This
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress