Coronavirus. Aggiornamenti dalla Germania

da | 29 Mag 2020 | 0 commenti

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

In risposta all’emergenza sanitaria causata da COVID-19, Il Governo tedesco ha ripristinato i controlli alle frontiere. L’ingresso in Germania è consentito unicamente ai cittadini tedeschi (in ogni circostanza) e ai cittadini stranieri che siano residenti in Germania o che abbiano comprovati motivi per entrare nel Paese. A partire dal 16 maggio, tuttavia, i criteri per valutare l’esistenza di “motivi di urgenza” sono stati resi molto meno restrittivi, per chi fa ingresso dalle frontiere terrestri. Per chi fa ingresso per via aerea valgono ancora le stesse restrizioni di prima: si può fare ingresso ad esempio per urgenti e improcrastinabili motivi di salute, per motivi di lavoro (ma solo se si tratta di un settore considerato “critico”, o “system relevant”) o per alcuni tipi di motivi familiari (ricongiungimento con coniuge, visita a figlio minore). Via terra è invece consentito l’ingresso anche per motivi di lavoro in settori non “critici” (ci sono limitazioni soltanto per quel che riguarda le nuove assunzioni), per motivi familiari e affettivi (incluse le visite a parenti e a partner, anche in assenza di matrimonio), per motivi di studio e per recarsi presso case di proprietà o in affitto (anche seconde case). Rimane vietato l’ingresso nel paese per motivi turistici o per fare compere.
L’uscita dal Paese è regolarmente consentita.
L’ingresso nel Paese è anche consentito ai cittadini UE che siano in transito verso il proprio Paese di origine o di residenza, ma solo se possono dimostrare (con biglietto aereo, ferroviario o di bus) che si continuerà il viaggio verso tale Paese (è il caso dei cittadini italiani che desiderano rientrare in Italia facendo scalo in Germania), se il transito è necessario (cioè non ci sono tratte alternative più dirette) e se il Paese di destinazione consente l’ingresso. Non è consentito l’ingresso a chi presenti sintomi da COVID-19. Chi arrivi ad un aeroporto tedesco e intenda proseguire via terra (ad esempio perché il proprio volo per l’Italia è stato cancellato) deve dichiarare di essere diretto in Italia ed essere munito di biglietto ferroviario per la frontiera italiana o di biglietto di autobus.
Dalla Germania si può rientrare in Italia in aereo, in bus (da Monaco) e in treno (ma arrivati al confine italiano è necessario proseguire con mezzi propri). L’Austria e la Svizzera consentono il transito a chi deve rientrare: si consiglia però di verificare le condizioni da rispettare sui siti delle rispettive Ambasciate.
Per informazioni circa l’operatività dei voli ALITALIA da e per la Germania si rimanda al sito della compagnia www.alitalia.it.
Lufthansa è operativa con voli interni alla Germania e con collegamenti verso l’Italia da Francoforte e Düsseldorf.  I collegamenti Lufthansa da Monaco sono sospesi. Per maggiori informazioni www.lufthansa.com.
Modifiche nel traffico aereo sono possibili anche con scarso preavviso. Si raccomanda quindi di confermare sempre con la propria compagnia aerea lo stato del volo.
In tutti i Laender tedeschi l’obbligo di quarantena per chi fa ingresso dai Paesi UE+ è stato abolito (anche se potrebbe essere reintrodotto nei confronti di chi entra da Paesi in cui si registrino più di 50 nuovi casi di contagio ogni 100.000 abitanti in 7 giorni).
Per informazioni dettagliate sulle modalità di ingresso in Germania si rimanda al sito dell’Ambasciata d’Italia a Berlino (https://ambberlino.esteri.it/Ambasciata_Berlino/it/).

Fonte: www.viaggiaresicuri.it

Agenda ABM

Meteo Dolomiti

link esterno al Centro Valanghe di Arabba: immagine che illustra le previsioni meteorologiche per la giornata di domani.

A cura del Servizio Meteorologico Regionale
Centro Valanghe di Arabba

Iscriviti alla Newsletter

Ricette Dolomitiche

Ricette Dolomitiche
Share This
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress