Coppa del mondo di sci – La Goggia coccola Cortina. Edicola Belùn di giovedì 25 gennaio 2024

La rassegna stampa di Radio ABM dedicata alla lettura delle edizioni di oggi, giovedì 25 gennaio 2024, dei quotidiani bellunesi il Corriere delle Alpi e Il Gazzettino.

Le notizie in primo piano: Regione – Assessore Donazzan: «Delusa dai licei bellunesi» | Appello al Ministro Calderoli – Uncem rilancia: «Sono necessari altri 300 milioni per la montagna» | Olimpiadi 2026 – Aziende in corsa per l’Olimpico. Confindustria esulta per il bob | Coppa del mondo di sci – La Goggia coccola Cortina: l’Olympia è la mia pista | Sospirolo – Fuga di gas a Maras, asilo chiuso. Sessanta bimbi a casa anche oggi | Seren del Grappa – Il postino va in pensione. Sparite le raccomandate | Enogastronomia – Il feltrino Marco Reato sul podio dei migliori gelatieri artigiani | Camera di Commercio – Nel 2023 perse 267 aziende | Calcio – Finalmente Cavarzano: gran ritorno alla vittoria | Buona giornata da Radio ABM – voce delle Dolomiti | www.bellunesinelmondo.it/radio-abm.

Olimpiadi 2026 – Bob, via libera alla Pizzarotti. Edicola Belùn di mercoledì 24 gennaio 2024

La rassegna stampa di Radio ABM dedicata alla lettura delle edizioni di oggi, mercoledì 24 gennaio 2024, dei quotidiani bellunesi il Corriere delle Alpi e Il Gazzettino.

Le notizie in primo piano: Veneto – Autonomia, sì del Senato | Bellunese – Nei municipi pochi giovani. I laureati cercano altrove | Aziende bellunesi – La crisi di Suez e i prezzi all’insù fanno tremare le filiere lunghe | Olimpiadi 2026 – Bob, via libera alla Pizzarotti. I Giochi giovanili obiettivo di Zaia | Cronaca – Violenza sessuale su una carabiniera: 25enne in carcere | Belluno – Tutta la città a 30 all’ora. Il Sindaco favorevole | Sanità – A Lamon domani si torna nel nuovo ospedale | Hockey – L’Hafro Cortina cala il poker. Il match di domani è decisivo | Buona giornata da Radio ABM – voce delle Dolomiti | www.bellunesinelmondo.it/radio-abm.

Chiusura e limitazioni in Valsugana. Le preoccupazioni di Lorraine Berton, presidente di Confindustria Belluno Dolomiti

Lorraine Berton

“Le pesanti limitazioni al traffico in Valsugana stanno provocando un danno enorme alle imprese e alle famiglie dell’intero Alto Veneto, compresa la montagna bellunese. Chiedo a tutte le Istituzioni – vicentine, bellunesi e trentine in particolare – di vigilare e cooperare al massimo delle loro capacità. La strada va riaperta in totale sicurezza il prima possibile: le aziende che operano nell’area sono già in sofferenza. Penso al Feltrino occidentale con le zone artigianali e industriali di Arsiè e Fonzaso, ma anche all’aumento del traffico sulle vie alternative, a partire dalla strada regionale Feltrina, che già soffre di innumerevoli criticità. Aumentano i tempi di percorrenza e i costi per le imprese, stesso copione per le famiglie. La situazione da emergenziale rischia di diventare cronica”.

A dirlo è Lorraine Berton, presidente di Confindustria Belluno Dolomiti, intervenendo sulla questione della strada statale 47 della Valsugana.

“Questo stop mette a nudo i tanti problemi del nostro sistema viabilistico, che necessita di un tagliando complessivo e di una potente iniezione di risorse. I tratti valligiani hanno poi bisogno di una ulteriore attenzione in quanto più fragili perché soggetti a fenomeni di dissesto idrogeologico”, rimarca Berton.

“Quella della Valsugana, con la frana delle settimane scorse, è una sfiorata tragedia che ci deve fare riflettere sullo stato di salute delle nostre strade e sull’urgenza di pensare una nuova viabilità, consolidando l’esistente e studiando collegamenti alternativi, sicuri, efficaci e sostenibili. Siamo di fronte a un campanello d’allarme che va ascoltato. Non bastano soluzioni tampone ma una nuova stagione programmatoria. Le risorse, se c’è la volontà politica, si trovano. Parliamo di arterie fondamentali che insistono su aree tra le più produttive dell’intero Paese. Come imprenditori siamo sempre pronti a offrire il nostro supporto operativo”, la conclusione di Berton.

Campionesse sulla Olympia. I giorni mondiali di Cortina. Edicola Belùn di martedì 23 gennaio 2024

La rassegna stampa di Radio ABM dedicata alla lettura delle edizioni di oggi, martedì 23 gennaio 2024, dei quotidiani bellunesi il Corriere delle Alpi e Il Gazzettino.

Le notizie in primo piano: Olimpiadi 2026 – Pista da bob a Cortina, Milano dubita | Viabilità nel Bellunese – Anas allunga il tunnel Laste. Doppio cantiere per il Comelico | Ponte nelle Alpi – I francesi comprano le quote di 24 eredi della De Pra | Bellunese – Demanio idrico Nel Bellunese una partita da 40 milioni | Controlli – Per stanare Fleximan i video dei locali del passo Giau | Fusione del Basso Feltrino – Il Comune di Setteville al debutto | Lamon – Il Sindaco lancia l’appello a diventare vigili del fuoco volontari | Sci alpino – Campionesse sulla Olympia. I giorni mondiali di Cortina | Buona giornata da Radio ABM – voce delle Dolomiti | www.bellunesinelmondo.it/radio-abm.

Il vicepresidente della Consulta dei Veneti nel Mondo, Avv. Luis Molossi, lancia un appello al Presidente della Regione Luca Zaia: «Sostenga il nostro associazionismo e le nostre Comunità all’estero. Oltre il Veneto c’è un altro Veneto»

«Sostenga il nostro associazionismo e le nostre Comunità all’estero. Oltre il Veneto c’è un altro Veneto». Questo l’appello che l´Avv. Luis Molossi, Vicepresidente della Consulta dei Veneti nel Mondo, lancia al Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, dopo avere appreso del taglio di 85.000 euro – nel bilancio previsionale 2024 – per il settore dei Veneti nel Mondo.

«Siamo convinti che Zaia ci ascolterà e ci supporterà come ha sempre fatto. La nostra è una storia che è iniziata a fine Ottocento, ma continua ad essere attuale e viva. L’emigrazione di ieri e di oggi deve essere vista come una vera potenzialità per il Veneto, un moltiplicatore di sistema – continua Molossi – e di certo le Federazioni e le Associazioni di questo settore devono essere sostenute.

Siamo ben consci che il momento economico è assai difficile, ma proprio in occasione della Consulta di Vicenza del 2023, noi consultori avevamo suggerito che, se si doveva tagliare qualcosa, il taglio doveva essere fatto sul capitolo della “Giornata dei Veneti nel Mondo” (15.000 euro all’anno) e non sul sostegno diretto all’associazionismo e alle progettualità, che sono la nostra linfa vitale di sopravvivenza. Da ricordare, inoltre, che lo stesso Assessore ai Flussi Migratori, Cristiano Corazzari, non solo ci aveva assicurato di mantenere la stessa cifra per il 2024, ma si sarebbe anche preso l’impegno di trovare altre risorse supplettive».

«Come vicepresidente della Consulta – conclude Molossi – ho scritto recentemente alla Direzione Generale Flussi Migratori della Regione del Veneto evidenziando la nostra preoccupazione per la scure pronta a tagliare più del 30% delle risorse destinate al nostro settore, che ricordiamo già essere state pesantemente revisionate al ribasso nell’ultimo decennio. Ci auguriamo davvero, e di questo siamo convinti, che il Presidente Zaia ascolterà il nostro appello. Sono gli oltre 5 milioni di discendenti veneti a chiederglielo, certi che il governo regionale voglia veramente investire sulle loro potenzialità che in ultima analisi generano ricadute di sistema positive per la nostra Regione stessa».

Tragedia – Schianto frontale: muore a 22 anni. Edicola Belùn di venerdì 5 gennaio 2024

La rassegna stampa di Radio ABM dedicata alla lettura delle edizioni di oggi, venerdì 5 gennaio 2024, dei quotidiani bellunesi il Corriere delle Alpi e Il Gazzettino.

Le notizie in primo piano: Tragedia – Schianto frontale: muore a 22 anni | Falcade – Morte in rifugio mentre prepara i dolci agli sciatori | Vodo di Cadore – Statale Alemagna bloccata per un incidente | Diocesi sempre più rosa: 9 le donne ai vertici | Comelico – Val Visdende, un’odissea per i camion degli “schianti” | www.bellunesinelmondo.it/radio-abm | Buona giornata da Radio ABM – voce delle Dolomiti.

Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Design by DiviMania | Made with ♥ in WordPress