Coronavirus. Vietato l’ingresso in Italia a 13 Paesi

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

coronavirus covid-19 pandemic outbreak virus background concept

Fino al 14 luglio è vietato l’ingresso in Italia alle persone che, nei 14 giorni antecedenti, hanno soggiornato o sono transitate per uno dei seguenti Paesi: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica dominicana. L’unica eccezione al divieto è ammessa solo per cittadini di Paesi UE (Italia inclusa), Schengen, del Regno Unito, di Andorra, del Principato di Monaco, della Repubblica di San Marino o dello Stato della Città del Vaticano e per i loro stretti familiari (discendenti e ascendenti conviventi, coniuge, parte di unione civile, partner stabile), a condizione che siano residenti anagraficamente in Italia da prima del 9 luglio 2020. Si raccomanda di consultare le FAQ sul sito www.esteri.it

50. Le Famiglie ex emigranti si incontrano per riflettere sulla programmazione 2020

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Voglia di incontrarsi, voglia di confrontarsi nel rispetto della distanza di un metro. Venerdì 10 luglio i dirigenti delle Famiglie ex emigranti si incontreranno a Santa Giustina nella Sala teatro parrocchiale. All’incontro parteciperà anche il presidente Abm Oscar De Bona, con il coordinatore Antonio Dazzi e l’intero Direttivo. «Abbiamo voluto organizzare questo incontro», le parole del presidente De Bona, «per incontrarci dopo oltre tre mesi di distacco e per capire come programmare al meglio le attività per la seconda parte del 2020 e per tutto il 2021».

L’emergenza Covid-19 non è ancora scemata e quindi la prudenza deve essere massima. «Vogliamo comunque dimostrare», conclude De Bona, «che l’Abm è presente e attiva e che vuole supportare le proprie Famiglie in questo momento di estrema difficoltà».

Jesus Marini Parissi, Huatusco (Messico)

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

In questa puntata di “Belluno chiama Belluno” facciamo un viaggio tra Huatusco (Messico) e Milano. Il protagonista è Jesus Marini Parissi. Giovane messicano, discendente bellunese, che ha appena ultimato gli studi al Politecino di Milano. Buona visione!

Guarda l’intervista dal nostro canale YouTube


Guarda l’intervista dalla nostra pagina ufficiale Facebook

Raffaele De Rosa, Sciaffusa (Svizzera)

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Il protagonista di questa puntata di “Belluno chiama Belluno” è Raffaele De Rosa. Nato e cresciuto a Feltre (Belluno) da una trentina d’anni vive in Svizzera, come docente universitario. Emigrazione, Italia, Svizzera, Coronavirus, associazionismo. Sono solo alcuni dei temi che Raffaele affronterà. Buona visione!

Guarda la puntata dal nostro canale YouTube


Guarda la puntata dalla nostra pagina ufficiale Facebook

La 56.ma Assemblea Abm ai tempi del Coronavirus

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Un momento della 56.ma Assemblea in videoconferenza
Un momento della 56.ma Assemblea in videoconferenza

L’emergenza Covid, le difficoltà da superare e le nuove sfide per il futuro. L’Abm si è riunita questa mattina in assemblea per fare il punto della situazione sull’anno lasciato alle spalle e su quello – complicato – da affrontare. Un incontro rigorosamente virtuale, come impongono le norme anti-assembramento, che ha però permesso la partecipazione di diversi bellunesi all’estero – da Argentina, Svizzera e Germania – oltre che di soci e consiglieri in Italia e in provincia di Belluno.

Ovviamente, occhi puntati in avanti, con lo sguardo proiettato su un 2020 che si delinea difficile anche per il mondo del volontariato e del Terzo settore, costretto come tutti in questa “Fase 2” a fare i conti con restrizioni economiche e necessità di adeguarsi alle normative di sicurezza.

La relazione morale letta dal presidente ABM Oscar De Bona

«Molte delle consuete fonti di finanziamento, dai contributi regionali a quelli della Fondazione Cariverona, non arriveranno – la premessa del presidente, Oscar De Bona – ma stiamo lavorando per far sì che la nostra associazione possa continuare a sostenersi anche in questo momento così critico». Un momento critico, ha aggiunto De Bona, anche per le numerose perdite subite nel 2019, l’anno che ha visto la scomparsa di alcune delle figure storiche dei Bellunesi nel Mondo, in particolare il fondatore e primo Presidente Vincenzo Barcelloni Corte e il direttore in carica per oltre quarant’anni Patrizio De Martin. «Nel ricordare questi elementi che hanno segnato il nostro cammino fin dalla fondazione – la riflessione di De Bona – voglio rivolgere un pensiero alle vittime del Coronavirus nel nostro territorio».

Di situazione economica ha parlato anche il tesoriere, Angelo Paganin. «L’Abm – la sua precisazione nel presentare i bilanci 2019 e 2020 del sodalizio – sta dimostrando creatività e capacità di affrontare le problematiche. È un’associazione sana, che riesce a trovare soluzioni anche davanti alle criticità. Lo dovremo fare ancor di più in questo 2020 del tutto particolare». 

Proprio in tema di soluzioni, una risorsa particolarmente importante potrà essere rappresentata dal turismo delle radici, quello, cioè, che coinvolge i discendenti degli emigranti bellunesi desiderosi di visitare il territorio di partenza dei loro avi. Su questo argomento ha incentrato il suo intervento Giuliano Vantaggi, consigliere Abm e direttore della Dmo. «Il mio sogno è attivare un progetto in sinergia tra Dmo e Abm con l’obiettivo di portare in provincia i numerosissimi oriundi bellunesi sparsi in giro per il pianeta. I dati ci dicono che lavorando su questo settore potremmo ottenere risultati importanti. Sarà fondamentale coinvolgere le Famiglie all’estero e i contatti di cui l’Abm dispone nei cinque continenti».

Sul fronte delle novità, l’assemblea ha inoltre portato in dote due new entry: quella di Vittorio Tison, dottore commercialista e revisore legale dal 2011, che sarà il nuovo revisore unico dei conti. «Sono onorato di assumere questo incarico proprio in una fase di cambiamento come quella che stiamo vivendo», il commento dello stesso Tison, collegato da Monaco; e quella dell’inno, una canzone simbolo con cui tenere uniti attraverso la musica i bellunesi nel mondo. «Abbiamo chiesto il contributo del sindaco di Vigo di Cadore, Mauro Da Rin Bettina», ha anticipato Oscar De Bona.

Sta arrivando “Bellunesi nel mondo” n. 5 – maggio 2020

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Sta arrivando nelle case dei soci Abm il numero 5, maggio 2020, della rivista “Bellunesi nel mondo”. In questo video una breve panoramica dei temi affrontati. Spazio all’emergenza Coronavirus con una serie di interviste a bellunesi residenti all’estero, ma anche al primario di Rianimazione e alla caposala del Covi-19 dell’ospedale di Belluno. Troverete anche un approfondimento riferito al futuro del turismo in provincia di Belluno e le consuete rubriche “Bellunoradici.net”, “Di mese in mese”, “Bellunesi nello sport”, “Viaggio nella spiritualità”, “Il nostro dialetto” e molto altro ancora.

Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress