Green pass europeo, via libera dal Parlamento Ue: entrerà in vigore dal 1° luglio

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Al via dal 1° luglio il certificato Covid digitale dell’Unione europea. Ieri dal Parlamento Ue è arrivato l’ok definitivo al cosiddetto “green pass” che consentirà gli spostamenti senza restrizioni tra i Paesi membri, con l’aggiunta di Svizzera, Norvegia, Islanda e Liechtenstein. 

«Il certificato – spiega una nota del Parlamento – sarà rilasciato gratuitamente dalle autorità nazionali e sarà disponibile in formato digitale o cartaceo con un codice QR». 

Il documento servirà ad attestare che una persona è stata vaccinata contro il Covid oppure che ha effettuato un test recente con esito negativo o, ancora, che è guarita dall’infezione. 

Differente, a seconda dei tre casi descritti, la validità del green pass: nove mesi a partire dal quattordicesimo giorno successivo al completamento del ciclo di immunizzazione per i vaccinati. Sei mesi per i guariti dal Covid. 48 ore, infine, per chi si è sottoposto a tampone ed è risultato negativo.

Ora il testo approvato dal Parlamento dovrà essere formalmente adottato dal Consiglio e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. La piena entrata in vigore è fissata al primo giorno di luglio.

Londra. Informazioni importanti per i tifosi provenienti dall’Italia in vista di Euro 2020

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Avviso ai connazionali nel Regno Unito dall’Ambasciata d’Italia a Londra. «In vista dei campionati europei di calcio – scrive la rappresentanza sul proprio sito – si segnala che chi intende recarsi a Londra o a Glasgow per assistere alle partite programmate nel Regno Unito dovrà rispettare le misure restrittive in vigore nei confronti dei viaggiatori provenienti dall’estero». 

«In particolare – precisa l’Ambasciata – per chi si reca in Inghilterra dall’Italia (classificata tra i paesi “ambra”), sono in vigore i seguenti obblighi: 

  • esibire prova di un test Covid con risultato negativo, effettuato entro le 72 ore precedenti la partenza; 
  • compilare un formulario online (“travel locator form”) prima di partire; 
  • rispettare l’isolamento di 10 giorni in un luogo dichiarato al momento dell’arrivo in Inghilterra ed effettuare un test Covid a pagamento entro il secondo e l’ottavo giorno dall’arrivo». 

«Non sarà consentito – sottolinea la sede diplomatica londinese – assistere alle partite che si disputano entro 10 giorni dalla data di arrivo, anche per chi fosse in possesso di un biglietto. Le autorità locali informano che se un viaggiatore fosse anche solo sospettato dalle autorità doganali di essere intenzionato ad infrangere tale regola, gli potrà essere negato l’ingresso nel Regno Unito». 

«Le autorità britanniche – conclude l’avviso – effettuano controlli puntuali sul rispetto dell’obbligo di isolamento tramite contatto telefonico e/o visita al domicilio dichiarato».

Per ulteriori dettagli sulle normative in vigore oltremanica si rimanda al sito: amblondra.esteri.it.

Consolato a Buenos Aires. Avviso all’utenza sul passaggio dal Prenota Online al nuovo Prenot@mi

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

«In previsione della transizione alla nuova piattaforma di rilascio dei turni Prenot@mi che sostituirà Prenota Online, si comunica che la funzionalità di prenotazione dei turni per il servizio “Figli diretti maggiorenni” non sarà disponibile nei primissimi giorni di operatività del nuovo sistema, per ragioni di natura tecnica». Lo segnala ai connazionali il Consolato Generale d’Italia a Buenos Aires.

«Onde minimizzare i disservizi per l’utenza – aggiunge il Consolato – nel corso dei prossimi giorni si procederà, pertanto, a un’apertura straordinaria di turni addizionali che verranno resi disponibili fino a esaurimento».

Per maggiori informazioni si rimanda al sito: consbuenosaires.esteri.it.

Uomini in cambio di carbone: da Sonuma un archivio sull’emigrazione italiana in Belgio

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Un dossier sull’immigrazione italiana in Belgio con documenti d’epoca sulle miniere e testimonianze di minatori e membri della comunità italiana.

Lo propone Sonuma, realtà che si occupa di digitalizzare, conservare e valorizzare collezioni audiovisive, in occasione del 75° anniversario della firma dei cosiddetti “accordi del carbone”. 

A segnalare l’iniziativa è l’Ambasciata d’Italia a Bruxelles.

Il materiale d’archivio è a disposizione su una piattaforma dedicata dell’emittente televisiva RTBF (Radio Télévision Belge Francophone): www.rtbf.be.

Per ulteriori informazioni: ambbruxelles.esteri.it.

Berlino. Doppio avviso di assunzione all’Ambasciata d’Italia

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Indette dall’Ambasciata d’Italia a Berlino due procedure di selezione per assumere due impiegati a contratto: uno da adibire ai servizi di collaboratore amministrativo nel settore traduzione-interpretariato, l’altro da adibire ai servizi di autista-commesso-centralinista.

I requisiti per candidarsi al primo incarico sono:

  • aver compiuto il diciottesimo anno di età;
  • essere di sana costituzione;
  • essere in possesso di diploma di istruzione secondaria di secondo grado o equivalente;
  • avere la residenza in Germania da almeno due anni.

Quelli per il ruolo di autista-commesso-centralinista sono:

  • aver compiuto il diciottesimo anno di età;
  • essere di sana costituzione;
  • essere in possesso di licenza elementare o titolo equivalente;
  • avere la residenza in Germania da almeno due anni;
  • essere in possesso di patente di guida valida per lo svolgimento delle mansioni di autista in Germania.

Per entrambe le procedure, le domande di partecipazione potranno essere inviate entro la mezzanotte dell’8 luglio 2021.

Tutti i dettagli e gli avvisi completi sono disponibili sul sito: ambberlino.esteri.it.

Emergenza Covid in Myanmar: misure restrittive prorogate fino al 30 giugno

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Prorogate fino al 30 giugno le misure di contrasto all’emergenza Covid-19 in Myanmar. Lo rende noto l’Ambasciata d’Italia a Yangon.

Le norme, spiega l’Ambasciata, «includono la sospensione dei normali collegamenti aerei internazionali (restano consentiti solo i voli umanitari e di soccorso) e il divieto di ingresso attraverso i valichi di frontiera terrestri per tutti i cittadini stranieri». 

In vigore anche il divieto di ingresso nel Paese per quanti sono stati in India e Bangladesh nei quattordici giorni precedenti l’arrivo in Myanmar. La misura vale sia per i residenti che per i viaggiatori che hanno transitato nelle nazioni citate. 

È inoltre possibile, anticipa la rappresentanza, che tali provvedimenti vengano ulteriormente prorogati.

Per maggiori informazioni si rimanda al sito: ambyangon.esteri.it.

Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Design by DiviMania | Made with ♥ in WordPress