Una riflessione sull’identità ladina. Presentazione del libro di Luciana Palla venerdì 19 aprile a Belluno

Nel contesto della ricca vita culturale della città di Belluno, l’Associazione Bellunesi nel Mondo e l’Istitut Cultural Ladin “Cesa de Jan”, con il supporto dell’Union Generela di Ladins dla Dolomites e della Biblioteca delle migrazioni “Dino Buzzati”, si preparano a dare il benvenuto a un evento di estremo interesse: la presentazione del libro di Luciana Palla dal titolo “I ladini fra tedeschi e italiani: Una comunità di confine. Livinallongo del Col di Lana/Fodom 1918-2023”.

L’appuntamento, aperto a tutti gli interessati, si terrà venerdì 19 aprile alle ore 17.30 nella sala riunioni dell‘Associazione Bellunesi nel Mondo, situata in via Cavour 3 a Belluno. La serata promette di essere un’occasione unica per immergersi nella storia e nell’identità della comunità ladina, una realtà spesso trascurata ma ricca di sfaccettature e significati profondi.

Tra i relatori che interverranno alla presentazione, spiccano nomi di grande rilievo nel panorama culturale. Roland Verra, rinomato scrittore e esperto delle problematiche ladine, offrirà il suo punto di vista illuminante, affiancato dall’autrice del libro, Luciana Palla, la cui ricerca storica offre una prospettiva ricca di dettagli e analisi penetranti. A completare il quadro, interverrà Oscar De Bona, già presidente della Provincia di Belluno, il cui contributo arricchirà ulteriormente la discussione. A moderare l’incontro Giulia Tasser.

Il libro di Luciana Palla rappresenta una tappa fondamentale nel percorso di comprensione della storia e dell’identità ladina. Attraverso un’analisi approfondita e rigorosa, l’autrice ci guida attraverso le vicende della piccola comunità ladina di Livinallongo del Col di Lana/Fodom, costretta a confrontarsi con la complessità dei confini nazionali e la necessità di definire la propria identità etnico-linguistica all’interno del nuovo Stato italiano.

Da un passato segnato da tentativi infruttuosi di auto-definizione, fino alle sfide contemporanee legate al riconoscimento e alla valorizzazione dell’identità ladina, il libro offre uno sguardo approfondito e articolato sulle vicende storiche e politiche che hanno plasmato il destino di questa comunità.

Oggi, più che mai, la “questione ladina” continua a essere al centro del dibattito pubblico, suscitando passioni e polemiche. Il libro di Luciana Palla si presenta dunque come un contributo prezioso per tutti coloro che desiderano comprendere a fondo le sfide e le potenzialità legate all’identità ladina e per coloro che cercano di tracciare un percorso di valorizzazione e di riscoperta delle radici culturali e territoriali.

Non mancate a questa stimolante serata dedicata alla conoscenza e alla riflessione sulla ricca e complessa realtà ladina, che promette di offrire spunti di riflessione e di dialogo preziosi per tutti i partecipanti.

Per maggiori informazioni: biblioteca.migrazioni@bellunesinelmondo.it – tel. 0437 941160.

Laura Giacobbi, bellunese residente in Austria, protagonista della prossima puntata di “Destinazione mondo”

Laura Giacobbi sarà la protagonista della prossima puntata di “Destinazione Mondo”, il coinvolgente programma condotto da Lorenzo Fenti su Radio ABM. L’appuntamento è per domani, venerdì 12 aprile, alle ore 16.00, e potrete seguirlo in streaming su www.bellunesinelmondo.it/radio-abm e sulla pagina Facebook di Radio ABM.

Durante questo episodio speciale, avremo il privilegio di conoscere Laura Giacobbi, un’insegnante di lingue originaria di Belluno che da diversi anni ha scelto di vivere e lavorare in Austria. Insieme a lei, esploreremo la sua esperienza di vita all’estero e discuteremo dell’importanza cruciale delle lingue nel contesto lavorativo contemporaneo. Le lingue non sono solo strumenti comunicativi, ma vere e proprie chiavi di accesso per integrarsi e prosperare in contesti internazionali. Partendo dalla sua esperienza come studentessa in Austria, esploreremo poi il panorama lavorativo attuale e le sfide e opportunità che offre.

Non perdetevi questa interessante puntata di “Destinazione Mondo”, in cui Laura condividerà con noi la sua storia e preziose riflessioni sull’esperienza di vita e lavoro oltre i confini nazionali.

Dal Brasile per riscoprire il paese natio dei suoi avi, Tisoi. L’Abm accoglie Davi Da Rold, assessore al turismo del Comune di Bento Gonçalves (Brasile)

Le radici non si dimenticano mai. E la voglia di riscoprirle è sempre presente. L’Associazione Bellunesi nel Mondo ha permesso a Davi Da Rold, assessore al turismo del Comune di Bento Gonçalves (Brasile), di visitare il paese da dove partì il suo avo alla fine dell’Ottocento: Tisoi, frazione del comune di Belluno.

La visita si è svolta lunedì 8 aprile e non è mancato l’incontro ufficiale nella sede dell’Abm in via Cavour 3 a Belluno. «Da Rold è un cognome tipico di Tisoi – le parole del presidente Abm Oscar De Bona – e siamo davvero felici di accompagnare il giovane discendente Davi in questa frazione di Belluno». «Grazie all’Abm per la bellissima accoglienza e per tutte le attività che fate per le comunità di bellunesi, e non solo, presenti all’estero – la risposta di Da Rold – sono orgoglioso di diventare socio dell’Associazione Bellunesi nel Mondo e sono decisamente orgoglioso di avere una discendenza da questa meravigliosa provincia del Veneto».

Ad accompagnare Da Rold nel Bellunese una comitiva rappresentata da Mauri Demarchi, presidente della Sezione della Trevisani nel Mondo di Bento Gionçalves, che ha voluto fare un omaggio al presidente De Bona e ringraziarlo per la sua disponibilità.

Venecia Maria Simoes è la nuova presidente della Famiglia Ex emigranti della Sinistra Piave

È Venecia Maria Simoes la nuova presidente della Famiglia Ex emigranti della Sinistra Piave. Ad eleggerla il Consiglio del sodalizio Abm riunitosi nella sede sociale “Casera vecia” a Borgo Valbelluna. Prende il posto della storica presidente, Olinda Fiabane, che comunque rimane all’interno del Consiglio. «Grazie a Venecia Maria – le parole del presidente Abm, Oscar De Bona – per essersi messa a disposizione, come presidente, di questa importante Famiglia presente e operativa nella Sinistra Piave. Sono certo che lavorerà con impegno e determinazione, anche perché è affiancata da una valida squadra».

Squadra che vede alla vice presidenza Samuele Canton, alla segreteria Dino Sponga e alla tesoreria Maria Grazia De Paris. Come consiglieri, oltre alla Fiabane, sono presenti Sandra Da Riz, Roberto Dall’Asen, Marina Gerone e Cinzia Dal Molin.

Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Skip to content
Design by DiviMania | Made with ♥ in WordPress