63. “Emigrazione dalla Dolomiti nel Novecento”. Ad Arabba il docufilm

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Emigrazione dalle Dolomiti nel Novecento

La mostra fotografica “Emigrazione dalle Dolomiti nel Novecento”, a cura di Luciana Palla, voluta dall’Istituto Culturale Ladino “Cesa de Jan”, con la collaborazione dell’Associazione Bellunesi nel Mondo, e aperta dal 29 luglio all’interno dell’Ufficio turistico di Arabba, si arricchisce con un docufilm che coinvolge la testimonianza di diversi ex emigranti ladini residenti nei comuni di Livinallongo del Col di Lana, Colle Santa Lucia e Rocca Pietore.

La proiezione si svolgerà giovedì 6 e venerdì 21 agosto alle ore 18.00 presso la Sala Boè dell’Ufficio turistico di Arabba. I posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria (tel. 0436 79139 – info@arabba.it).

La ricerca di Luciana Palla si focalizza sulla migrazione nel corso del Novecento nei comuni di Colle S. Lucia, Livinallongo e Rocca Pietore. È il risultato di due anni di ricerca. Ogni comune aveva le sue caratteristiche, che hanno influenzato le modalità e i mestieri dell’emigrazione, ma le mete erano sicuramente l’Argentina, l’Australia, la Svizzera e il Sudtirolo. Da Livinallongo, ad esempio, le partenze già iniziano a fine Ottocento diventando una tradizione tramandata da padre a figlio. Livinallongo e Colle S. Lucia, per il fatto di essere stati comuni austriaci fino alla prima guerra mondiale, rappresentano una situazione economica e politica diversa che, di conseguenza, influenza gli spostamenti in modo differente. Tra le varie peculiarità, si sottolinea l’emigrazione minorile in Sudtirolo tedesco e ladino, oppure coloro che partivano già con un mestiere imparato e con i propri attrezzi.

62. L’on. Roger De Menech consegna alla Sede ABM la foto del presidente della Repubblica Sergio Mattarella

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Da sinistra il direttore Abm Marco Crepaz riceve dall’on. Roger De Menech la foto del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Da sinistra il direttore Abm Marco Crepaz riceve dall’on. Roger De Menech la foto del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Da oggi chiunque entrerà nella sede dell’Associazione Bellunesi nel Mondo avrà la possibilità di vedere anche la foto del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Questo grazie all’intervento dell’on. Roger De Menech, che si è fatto carico del ritiro a Roma e della consegna a Belluno.

«Ringrazio l’on. De Menech per questo suo interessamento – le parole del presidente Abm Oscar De Bona – proprio la scorsa settimana abbiamo trasmesso, attraverso Radio ABM, il discorso che Mattarella ha fatto agli italiani all’estero. Un messaggio di ringraziamento per il loro supporto e sostegno all’Italia durante l’emergenza sanitaria dei mesi precedenti».

61. 64° anniversario della tragedia di Marcinelle. Il MiM Belluno – Museo interattivo delle Migrazione trasmette in anteprima mondiale un filmato con la testimonianza di Urbano Ciacci, l’ultimo minatore di Marcinelle

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Urbano Ciacci

Numero di matricola 709. Caschetto allacciato. Lampada sempre accesa legata alla cintura. Questa è la storia di Urbano Ciacci, ultimo minatore di Marcinelle (Belgio). La miniera tristemente conosciuta per la tragedia che avvenne l’8 agosto del 1956 e in cui persero la vita 262 persone.

Sarà lui il protagonista del video che il MiM Belluno – Museo interattivo delle Migrazioni – trasmetterà in anteprima mondiale sabato 8 agosto alle ore 8.10 (l’ora in cui avvenne la tragedia).
Il video si potrà guardare attraverso la pagina Facebook del MiM Belluno e dal canale YouTube dell’Associazione Bellunesi nel Mondo.

«Abbiamo pensato di condividere questa testimonianza – le parole di Oscar De Bona, presidente dell’Associazione Bellunesi nel Mondo – perché quanto fatto dai minatori non deve cadere nell’oblio e, anche se il Covid-19 sta riducendo enormemente l’afflusso dei visitatori al nostro museo, le attuali tecnolgie ci permettono di offrire una massima condivisione».

La testimonianza di Urbano Ciacci è stata raccolta l’anno scorso attraverso un progetto presentato dall’Associazione Bellunesi nel Mondo alla Fondazione Cariverona. Un percorso che si arricchisce con un video a 360°, che si trova all’interno del MiM Belluno, e che permette al visitatore di vivere l’esperienza diretta di un giorno in miniera.

60. L’Associazione Bellunesi nel Mondo commemora il 64° di Marcinelle e la “Giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo”. De Bona: «Garantiremo la diretta Facebook per chi non potrà partecipare causa Covid-19»

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

64° tragedia di Marcinelle

Era l’8 agosto del 1956 quando un incendio scoppiato in uno dei pozzi della miniera di carbon fossile del Bois du Cazier (Marcinelle – Belgio) provocò un disastro che segnò per sempre la storia dell’emigrazione italiana. 262 vittime, provenienti da 12 diversi paesi,136 italiani. La tragedia, con il suo dolore, permise tuttavia di far luce sulle deplorevoli condizioni di lavoro nelle miniere, contribuendo finalmente all’introduzione delle maschere antigas.

Per il 64° anniversario di questa immane tragedia e per la “Giornata del sacrificio del lavoro italiano nel mondo” l’Associazione Bellunesi nel Mondo organizza una semplice commemorazione davanti al monumento dell’emigrante presso la sede ABM in via Cavour 3 a Belluno. Questo il programma: ritrovo alle ore 18.00; saluto del presidente ABM Oscar De Bona e delle Autorità presenti; testimonianza di Sergio Cugnach, bellunese nato in Belgio; accensione e benedizione di un cero al monumento dell’emigrante.

«Organizzeremo la commemorazione in totale sicurezza – le parole di Oscar De Bona, presidente Abm – ma dato l’emergenza sanitaria in corso garantiremo la diretta Facebook, attraverso la pagina ufficiale dell’Associazione Bellunesi nel Mondo, affinché tutti abbiamo la possibilità di partecipare e condividere questa immane tragedia che ha colpito anche un bellunese, Dino Della Vecchia».

59. “Parco news. Notizie e curiosità dal Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi”. Il nuovo programma di Radio ABM

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Parco news

Da questa settimana la voce del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi entra negli studi di Radio ABM, la webradio dell’Associazione Bellunesi nel Mondo. “Parco news. Notizie e cuoriosità dal Parco Nazionale Dolomti Bellunesi” è il nuovo programma che sarà trasmesso, a cadenza settimanale, da giovedì 30 luglio.
Un notiziario in cui i radioascoltatori avranno modo di rimanere aggiornati sulle molteplici attività del Parco, sia dal punto di vista natuale, che turistico.

«Viviamo in un territorio unico e meraviglioso – le parole di Oscar De Bona, presidente Abm – che dobbiamo sempre più promuovere all’estero, anche grazie alle nostre comunità di bellunesi che da sempre hanno a cuore la terra da dove sono partiti».

“Parco news” andrà in onda tutti i giovedì alle 2.50, 10.50, 19.50 e 23.50 (ora locale italiana). Una volta mandata in onda la singola puntata verà caricata in podcast.

Radio ABM si può ascoltare dal seguente link: www.bellunesinelmondo.it/radio-abm o scaricando l’App di Radio ABM dal proprio smartphone/tablet.

58. Le dirette di Radio ABM. Sabato 1 agosto a Lamon per il concerto nella chiesa di San Daniele “Piccolo Georg d’Oltra & Friends”

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE BELLUNESI NEL MONDO. DIVENTA SOCIO

Concerto a Lamon

Radio ABM, la webradio dell’Associazione Bellunesi nel Mondo, è pronta a trasmettere la diretta del concerto “Piccolo Georg d’Oltra & Friends” in programma a Lamon il 1° agosto 2020, nella chiesa di San Daniele, con inizio alle ore 20.00.
Saranno oltre una ventina gli artisti che si esibiranno in questo evento, voluto da Georg Buchel con uno scopo benefico. L’intero ricavato della serata sarà infatti devoluto alla Scuola materna di Lamon.

«Sarà un vero piacere trasmettere la diretta attraverso la nostra webradio – le parole di Oscar De Bona, presidente Abm – anche perché a Lamon è stato firmato un patto di amicizia con la città di Iomerè, Brasile, e di certo saranno in molti ad ascoltare il concerto».

La diretta avrà inizio alle 20.00 (ora locale italiana). Radio ABM si può ascoltare dal seguente link: www.bellunesinelmondo.it/radio-abm o scaricando l’App di Radio ABM dal proprio smartphone/tablet.

Open chat
1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress