«Per non dimenticare le nostre origini legate al territorio e alla nostra cultura». Questo l’obiettivo del “Cammino da San Marco a San Marco”. Un percorso di 130 km tra le province di Verona, Vicenza, Padova e Venezia promosso dall’associazione San Marco Evangelista. L’iniziativa, patrocinata dalla Regione del Veneto e organizzata in collaborazione con l’associazione Veneto Nostro-Raixe Venete e con il sostegno del Patriarcato e della Diocesi di Verona, è giunta ormai alla sua decima edizione. Il Cammino ha preso il via sabato 10 marzo a Pai di Sopra, (località nel comune veronese di Torri del Benaco), e si concluderà in Piazza San Marco a Venezia domenica 25 marzo, giorno in cui ricorre l’anniversario di fondazione della città lagunare. La cerimonia di chiusura vedrà la consegna del Gonfalone ai rappresentanti di una delegazione dei Veneti nel Mondo. «Come ogni anno il cammino del vessillo di San Marco proseguirà per raggiungere le comunità degli emigranti veneti», ha evidenziato Roberto Ciambetti, presidente del Consiglio regionale veneto. A tal proposito, il presidente dell’associazione San Marco Evangelista, Matteo Grigoli, ha annunciato che «quest’anno il Gonfalone raggiungerà i veneti in Cile, nella Regione di Magellano e dell’Antartide Cilena. Sarà consegnato al professor Riccardo Rozzi Marin, docente di biodiversità presso l’Università di Magellano, figlio di emigranti veneti e fratello di Aldo Rozzi Marin, presidente dell’Associazione Veneti nel Mondo».

Share This
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress