Nel 2018 il “Prosperity Award” è stato attribuito all’ing. Paolo Sebben (a destra nel riquadro) che, nato e cresciuto in Svizzera, ha le sue origini a Fonzaso dove attualmente vivono i genitori Gianluigi e Maria dopo il rientro.
Ogni anno un’organizzazione privata che si dedica alla prosperità onora una personalità che ha contribuito al beneficio della società.

Il premio gli è stato attribuito per i suoi meriti nel creare infrastrutture essenziali, per il suo coinvolgimento nel campo delle “Smart Cities” e per la passione con cui si impegna nelle giovani startup.
Per dare un breve esempio a chi è stato attribuito questo riconoscimento segnalo: Depack Chopra premio Nobel per la fisica nel 1998; Fabian Cancellara recente grande campione di ciclismo, pure lui figlio di emigranti lucani; Bertrand Picard psichiatra ed aviatore svizzero che ha fatto il giro del mondo due volte: in mongolfiera e su un aereo ad energia solare. Il grande merito di Paolo Sebben è stata la diffusione ed utilizzo delle fibre ottiche a banda larga che consentono innumerevoli utilizzi usando strutture già esistenti. Paolo è stato una persona chiave nel creare e mobilizzare il movimento che ha poi spinto gli investimenti in questi sistemi importanti. Le reti di infrastrutture già esistenti, vedi: tubi che contengono cavi elettrici, svolgono un ruolo essenziale nello sviluppo futuro delle “città intelligenti e digitali”, per il cui incremento Paolo e il suo team  stanno spingendo. Oltre  al suo ruolo nella trasformazione digitale, l’infrastruttura ha già dato un forte impulso al mercato delle telecomunicazioni. Allo stesso prezzo, i clienti privati ora ottengono un accesso ad Internet che è incredibilmente da mille a diecimila volte più potente di tutto quello che era disponibile solamente poco tempo fa. L’impegno di Paolo nella realizzazione delle “Smart Cities” non riguarda certo solo la Svizzera, ma comprende anche l’Europa e si spinge fino in Qatar. Oggi, oltre alla primaria attività, è titolare di una sua azienda con la quale si occupa appunto di trasformazione delle città tradizionali in “Smart Cities”, Paolo Sebben si occupa in qualità di mentore nella formazione di giovani “Startup”, magari entrando nel cda delle stesse. Mettere a disposizione la sua esperienza affinché questi giovani possano prosperare e progredire nello sviluppo delle loro proposte, è la sua soddisfazione. Ulteriormente, fa parte come Advisor di un fondo che è rivolto appunto alle “ Startup”. Paolo guarda molto avanti e specialmente come avrete capito verso i giovani; e questo, naturalmente, ha ulteriormente contribuito all’assegnazione del premio. Ci sarebbero molte altre cose da scrivere ma lo spazio mi è nemico. Ad ogni modo caro Ingegnere, oltre che per essere partecipe di Bellunoradici.net, ti ringrazio a nome di tutti noi Fonzasini e spero Bellunesi per il lustro che ancora una volta ci hai dato.

Gianluigi Bazzocco

1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Powered by
Share This
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress