La scorsa settimana è andata in ondata la quarta e ultima puntata dello speciale di Radio ABM, “Albino Luciani, papa Giovanni Paolo I. Figlio di emigranti bellunesi”. Quattro puntate, seguite da Loris Serafini – curatore del Museo Albino Luciani di Canale d’Agordo. Tutte e quattro si possono ascoltare in podcast. basta cliccare sui link sottostanti.

Nella prima puntata è stato trattato l’ambiente natale di Albino Luciani, ossia le Dolomiti agordine, in particolare la pieve di Canale d’Agordo, fulcro di importanti personalità artistiche, letterarie, ecclesiastiche, di cui Albino Luciani fu la più eminente. E’ stato illustrato pure il nuovo Museo Albino Luciani, inaugurato a Canale d’Agordo il 26 agosto 2016 dal cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato Vaticano.

Nella seconda puntata ci siamo addentranti nel rapporto tra Albino Luciani e la sua terra natale attraverso i suoi scritti, a partire dal momento in cui egli lasciò la sua terra, ossia nel 1958, quando divenne vescovo di Vittorio Veneto. Le sue origini sono sempre rimaste vive nell’affetto e nel ricordo di monsignor Luciani e in varie occasioni sono stati costanti i suoi contatti con il paese natale, fin dal gennaio 1959, quando visitò Canale da neo consacrato vescovo e fino all’indimenticabile udienza ai Bellunesi, concessa in Vaticano il 3 settembre 1978, che abbiamo ascoltato integralmente dalla sua viva voce.

Nella terza puntata abbiamo affrontato lo spinoso problema dell’essere “propheta in patria”: Albino Luciani è stato rivisitato in relazione alla sua terra per capire se egli è stato profeta per essa, quali furono le figure profetiche nella sua vita e chi era per lui il profeta, lasciando a voi, gentili ascoltatrici e ascoltatori; il giudizio finale sul celebre aforisma evangelico.

L’ultima puntata, la quarta, ha concluso  questo breve ciclo con il messaggio da lui lasciato durante il suo “breve, intenso, splendido pontificato”, come recita la lapide posta accanto al battistero della sua parrocchia, compiendo un viaggio attraverso le udienze generali, gli angelus, le udienze private e le omelie che hanno contrassegnato il suo messaggio di Papa.

Share This
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress