Scambio giovanile in Polonia. Il Csv cerca 7 partecipanti

Erasmus+Il Comitato d’Intesa di Belluno cerca sette partecipanti per lo scambio giovanile “Business this is it”. L’esperienza si svolgerà in Polonia, nella cittadina di Puck, dal 7 al 15 aprile. Possono candidarsi giovani dai 18 ai 27 anni, con una buona conoscenza della lingua inglese.
«Il progetto – spiega il Comitato – è finanziato dal programma Erasmus+ ed è incentrato sulle tematiche dell’imprenditoria giovanile e della responsabilità sociale d’impresa. Ai ragazzi selezionati sarà richiesta una quota di partecipazione di 90,00 euro». Per partecipare alla selezione è necessario inviare il proprio curriculum vitae all’indirizzo europa@csvbelluno.it entro e non oltre la giornata di lunedì 11 marzo. I colloqui di selezione si svolgeranno nel corso della settimana successiva presso la sede del Comitato d’Intesa.
Per ulteriori informazioni è possibile scrivere a europa@csvbelluno.it.

L’italiano quarta lingua più studiata al mondo. Il dato di Ethnologue

L’italiano è la quarta lingua più studiata al mondo, dopo inglese, spagnolo e cinese. Lo attesta Ethnologue, la pubblicazione del Sil International che ogni anno analizza le migliaia di lingue parlate nel mondo prendendo in esame il numero dei parlanti, le regioni di diffusione, i dialetti e le affiliazioni linguistiche.
«Eccellenze del nostro Paese come l’arte, la storia, la musica, il cinema, la moda e il design fanno sì che la lingua italiana abbia sempre più motivi per essere studiata», commenta Alessandro Masi, Segretario generale della Società Dante Alighieri.

Giovani ricercatori italiani all’estero: nasce il “Premio Felder”

Fondazione Bracco e Bracco Imaging, in collaborazione con il Politecnico di Milano e la Fondazione Politecnico di Milano, danno vita al Premio “Ernst Felder”. Un progetto di ricerca rivolto ai giovani studiosi italiani che stanno svolgendo all’estero la loro attività nel settore della “chimica in flusso”. L’iniziativa, dedicata alla memoria del chimico Ernst Felder, prevede uno stanziamento complessivo di un milione di euro.
«La call internazionale – spiegano i promotori – è rivolta a giovani studiosi di nazionalità italiana che da almeno un triennio stanno svolgendo all’estero attività didattica o di ricerca post dottorale nel settore della “chimica in flusso”, in particolare nella “trasformazione dei processi di sintesi chimica da modalità discontinua a continua”».
Le candidature possono essere proposte entro il 2 maggio 2019. Il bando completo e tutte le informazioni nel dettaglio sono disponibili QUI.

Italia-Santa Sede. Siglato l’accordo per il reciproco riconoscimento dei titoli di studio della formazione superiore

Firmato al Miur l’accordo tra la Repubblica Italiana e la Santa Sede per il riconoscimento dei titoli di studio conseguiti nelle Istituzioni della formazione superiore dell’Italia e del Vaticano. «L’accordo – ha sottolineato il Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti – va a favore degli studenti e del diritto allo studio in entrambi i nostri sistemi formativi, garantisce la riconoscibilità e la spendibilità reciproca dei titoli della formazione superiore, anche per coloro che hanno scelto di svolgere il proprio percorso di studi all’interno di Istituzioni accademiche della Santa Sede che si trovano sul territorio nazionale italiano».
«Andiamo a facilitare le procedure di riconoscimento anche dei titoli accademici non concordatari – le parole del Cardinale Giuseppe Versaldi – in modo da completare il quadro giuridico delle relazioni tra i sistemi formativi dei due Stati e permettere anche agli studenti la prosecuzione degli studi nell’uno o nell’altro sistema».
L’accordo prevede il riconoscimento di tutti i titoli universitari rilasciati dalla Santa Sede, così come avviene per qualsiasi altro Stato sovrano, in base ai principi della Convenzione di Lisbona.

Bando “Leonardo da Vinci” per l’alta formazione all’estero

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha emesso il bando “Leonardo da Vinci” 2019. L’obiettivo è «valorizzare a livello internazionale le competenze e le capacità del capitale umano dell’alta formazione e della ricerca italiane». Sono previste tre linee di azione attraverso le quali, da un lato verranno sostenute attività di mobilità di docenti, ricercatori e laureati di secondo ciclo italiani per svolgere attività accademiche all’estero; dall’altro, verranno premiati elaborati scientifici o artistici che contribuiscono alla diffusione dell’arte e della cultura italiane nel mondo. Le tre azioni nel dettaglio.
Azione 1: mobilità dei docenti della formazione superiore italiana, finalizzate a favorire relazioni strutturate in qualità di visiting academic con centri di eccellenza della formazione superiore e della ricerca mondiali;
Azione 2: mobilità di giovani ricercatori, dottori di ricerca e dottorandi, specializzati e specializzandi, assegnisti di ricerca, cultori della materia, laureati magistrali e diplomati di secondo livello AFAM, finalizzata a stabilire rapporti con centri di eccellenza della formazione superiore e della ricerca mondiali e/o a frequentare brevi corsi di perfezionamento in istituzioni estere;
Azione 3: Medaglia “Leonardo Da Vinci” per il miglior elaborato originale scientifico o artistico, riferibile alle categorie dei giovani ricercatori, dottori di ricerca e dottorandi, specializzati e specializzandi, assegnisti di ricerca, cultori della materia, laureati magistrali e diplomati di secondo livello AFAM.
Sono ammessi alla presentazione delle candidature esclusivamente i Direttori dei Dipartimenti universitari, i Presidi delle Scuole o Facoltà universitarie (con funzione di raccordo interdipartimentale), i Direttori delle Istituzioni AFAM (statali e non statali legalmente riconosciute). Le istituzioni della formazione superiore italiana cui si indirizza il bando “Leonardo da Vinci” sono tutte le università statali e quelle non statali legalmente riconosciute, purché beneficiarie di contributi ministeriali ai sensi della normativa vigente; tutte le istituzioni AFAM statali e quelle non statali legalmente riconosciute, purché beneficiarie di contributi ministeriali ai sensi della normativa vigente. Solo per l’Azione “Medaglia” sono ammesse alla compilazione della domanda di partecipazione anche le Ambasciate italiane all’estero. La presentazione delle candidature, firmate e corredate di tutta la documentazione richiesta, deve essere effettuata esclusivamente on line attraverso il portale PICA del CINECA (selezionando il pulsante ‘BANDO/CALL’ dell’Azione prescelta). Sullo stesso portale sono disponibili anche il bando e i relativi allegati. Le domande di partecipazione vanno redatte entro le 13.00 (ora italiana) del 4 marzo 2019.
Ciascun proponente può presentare una sola candidatura nell’ambito di una sola delle tre azioni previste dal bando, il cui testo integrale è disponibile QUI.

37. La Dba group crede nell’Associazione Bellunesi nel Mondo e al socialnetwork Bellunoradici.net

Nuova collaborazione tra l’Associazione Bellunesi nel Mondo e l’impresa “made in Belluno”. Venerdì 1 febbraio il presidente Abm Oscar De Bona, con il direttore Marco Crepaz, ha incontrato a Villorba i fratelli Francesco, Raffaele, Stefano e Daniele De Bettin titolari della DBA Group. Una holding di società operative con sedi in Italia, in Russia, in Slovenia, in Montenegro, che si avvale di circa 400 persone e con un valore della produzione che ammonta a 42 milioni di euro.

La collaborazione inizierà già quest’anno con l’organizzazione dell’VIII incontro della community di Bellunoradici.net, in programma nel mese di dicembre, a Santo Stefano di Cadore, paese d’origine dei fratelli De Bettin dove è presente uno studio della DBA Group.

«Sono davvero orgoglioso di questa nuova collaborazione», sono le parole del presidente Abm Oscar De Bona, «Anche perché i fratelli De Bettin sono interessati a portare nuovamente a Belluno, e in Italia, i nostri “cervelli” che in questi ultimi anni hanno fatto le valigie».

Grazie a Bellunoradici.net è possibile avere un database con oltre mille professionisti di origine bellunese, che attualmente vivono in 67 Paesi. Tra questi una quarantina possiedono il profilo che interessa alla Dba Group.

1
×
Ciao, come possiamo aiutarti?
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress