18. Continuano le interviste di Radio ABM ai sindaci della provincia di Belluno. Prossimamente Jacopo Massaro, Bruno Zanolla e Giorgio Slongo

Continuano le interviste di Radio ABM – voce delle Dolomiti ai sindaci della provincia di Belluno. All’interno della rubrica “Una voce delle Dolomiti” i prossimi intervistati saranno Jacopo Massaro, sindaco di Belluno, Bruno Zanolla, sindaco di Quero – Vas e Giorgio Slongo, sindaco di Fonzaso. Ognuno porterà la situazione del proprio Comune per quanto riguarda i progetti concretizzati nel 2018 e la progettualità in programma per il 2019.

Il sindaco di Quero – Vas focalizzerà il suo intervento sui primi cinque anni dalla fusione del Comune da lui rappresentato. “Una voce delle Dolomiti” va in onda da lunedì a sabato alle 3.00, 11.30, 18.00 e 23.30 (ora locale italiana). Radio ABM si può ascoltare dal seguente link: www.bellunesinelmondo.it/radio-abm o scaricando l’app Radio ABM dal proprio smartphone/tablet.

17. Debora Geremia è la nuova presidente della Famiglia Bellunese di Porto Alegre, Brasile

Cambio alla presidenza della Famiglia Bellunese di Porto Alegre, Brasile. Debora Geremia prende il testimone di Celito De Nadal. «Ringrazio di cuore Celito per quanto ha fatto in questi anni come presidente del sodalizio bellunese di Porto Alegre», sono le parole del presidente Abm Oscar De Bona, «e sono certo che Debora realizzerà grandi progetti per il futuro stesso della Famiglia Bellunese. Ha tutte le carte in regola. Da parte della Casa madre ci sarà la massima collaborazione».

16. Aperta la campagna socio ABM per l’anno 2019

Dal 1966 l’Associazione Bellunesi nel Mondo (Abm) difende e tutela l’emigrante, supporta l’ex emigrante e trasmette ai giovani la storia dell’emigrazione della provincia di Belluno. Diventando socio Abm si avrà modo di sostenere la Sede, presente in via Cavour 3, nelle sue molteplici attività d’ufficio riferite al mondo migratorio bellunese; la Biblioteca delle migrazioni “Dino Buzzati” con il suo patrimionio librario e le sue attività culturali; il MiM Belluno – Museo interattivo delle Migrazioni -, realtà unica a livello nazionale e innovativa grazie alla sua interattività; il Centro Studi sulle migrazioni “Aletheia” per la ricerca e lo studio del fenomeno migratorio; Radio ABM, la webradio dell’Associazione che 24 ore su 24 trasmette informazione, approfondimenti e musica; la casa editrice “Bellunesi nel mondo – edizioni” per la pubblicazioni di volumi dedicati all’emigrazione bellunese di ieri, di oggi e di domani; il socialnetwork Bellunoradici.net che rappresenta l’emigrazione 2.0 del Bellunese.

Tanti quindi i motivi per diventare socio. Inoltre con la propria quota si riceverà tutti i mesi la rivista “Bellunesi nel mondo” in formato cartaceo e digitale. Per maggiori informazioni basta visitare il sito www.bellunesinelmondo.it

15. “English with Nick”. La Biblioteca delle migrazioni “Dino Buzzati” propone due corsi di inglese

Anno nuovo, corsi nuovi. Anche per il 2019 l’Associazione Bellunesi nel Mondo, con la Biblioteca delle migrazioni “Dino Buzzati”, propone due corsi di inglese con Nick Simcock, di madrelingua inglese e speaker di Radio Belluno.

“English conversation for beginners” per chi ha studiato le basi della grammatica inglese, ma ha poca esperienza nel parlato e vuole “sbloccarsi”; “Intermediate English conversation” per chi ha studiato le basi della grammatica inglese, ha esperienza nel parlato e vuole migliorare.

Entrambi i corsi sono strutturati in 10 lezioni da un’ora e mezza l’una.

“English conversation for beginners” avrà inizio sabato 26 gennaio e si svolgerà tutti i sabati dalle 10.00 alle 11.30; “Intermediate English conversation” avrà inizio lunedì 28 gennaio e si terrà tutti i lunedì dalle 20 alle 21.30.

La sede dei corsi è la Biblioteca delle migrazioni “Dino Buzzati” in via cavour 3 a Belluno (100 metri dal piazzale della stazione del treno). Posti limitati. Per maggiori informazioni e iscrizioni: info@bellunesinelmondo.it – tel. 0437 941160.

14. La Famiglia Bellunese di Padova organizza uno spettacolo il 25 gennaio per raccogliere fondi a favore del parco giochi di Rocca Pietore colpito dal maltempo del 29 ottobre 2018. La raccolta fondi Abm ha raggiunto i 31.107,41

Solidarietà nella solidarietà. “Serata con le muse” è lo spettacolo organizzato dalla Famiglia Bellunese di Padova, che andrà in scena venerdì 25 gennaio con inizio alle ore 20.30 all’Auditorium Centro culturale Altinate San Gaetano di Padova, con l’obiettivo di raccogliere fondi per ricostruire il parco giochi del comune di Rocca Pietore gravemente danneggiato dal maltempo del 29 ottobre 2018.

Musicisti, cantanti, attori, poeti e danzatori… saranno questi i protagonisti della serata, a ingresso libero, che ha avuto il patrocinio del Comune di Padova.

«Invito tutti i nostri soci e simpattizzanti», sono le parole del presidente della Famiglia Bellunese di Padova, Ivano Foch, «a partecipare a questa importante iniziativa di solidarietà».

E’ inoltre ancora possibile dare il proprio contributo alla raccolta fondi aperta dall’Abm per le comunità bellunesi colpite dal maltempo del 29 ottobre 2018. Questo il conto corrente intestato all’Associazione Bellunesi nel Mondo, aperto presso la Volksbank di Belluno, via Caffi:

IBAN: IT51 L058 5611 9010 9257 1405 390

bic/swift BPAAIT2B092

La causale è: “EROGAZIONE LIBERALE – BELLUNESE IN GINOCCHIO PER MALTEMPO DEL 29.10.2018”

Attenzione per chi ha un reddito in Italia: queste erogazioni liberali/donazioni potranno essere portate come detrazioni fiscali nel modello 730/2018 ordinario e precompilato.

Allo stato attuale sono stati raccolti euro 31.107,41. «Grazie davvero a tutti per la vostra generosità», il commento del presidente Abm Oscar De Bona, «tutto quello che stiamo raccogliendo lo daremo ai Comuni bellunesi che hanno avuto il maggior numero di danni».

13. Conclusa la mostra a fumetti del MiM Belluno “Oltre l’ignoto. Le avventure di Anna Reck e Jack Costa”. A breve un laboratorio didattico dedicato ai bambini della scuola dell’infanzia

Creare un ponte tra le generazioni rileggendo il passato con un linguaggio più che mai attuale. Obiettivo centrato per l’Associazione Bellunesi nel Mondo con la mostra a fumetti “Oltre l’ignoto”, ospitata al MiM Belluno (Museo interattivo delle Migrazioni) dal 7 dicembre al 13 gennaio scorso. Una mostra per far capire ai ragazzi che anche la storia dell’emigrazione è fatta di eroi. Anzi, supereroi. Personaggi incredibili, capaci di affrontare, appunto, “l’ignoto” e finire con le loro avventure tracciate in un fumetto.Le avventure in questione sono quelle di Anna Rech e Giovanni Dalla Costa, meglio noto come Jack Costa. Due contadini partiti dal Veneto povero e senza nulla da offrire di fine ‘800 e sbarcati nella terra promessa del Nuovo Mondo: in Brasile lei, negli Stati Uniti lui. Un uomo e una donna in grado di vincere insidie, ostacoli, difficoltà, pericoli di ogni tipo e rendere eccezionali le loro vite. Anna, di Pedavena, vedova con sette figli a carico, mette in piedi una locanda nel Rio Grande do Sul, in un paese che pian piano si espande attorno al suo locale e che oggi porta il suo nome: Ana Rech. Jack, di Pederobba, dovendo rimediare a un incendio che ha devastato casa e raccolto della sua famiglia, si mette alla ricerca dell’oro in Alaska, diventando uno dei pionieri della mitica “gold rush” americana, partita in California e conclusasi in quella che ancor oggi, non a caso, è definita “l’ultima frontiera”. Vite da film, esposte per oltre un mese al MiM, nella sede dell’Abm. A disegnarle, raccontandole in una forma pensata apposta per i più giovani, l’illustratrice Andrea Barattin, bellunese che vive a Valencia. «Il nostro obiettivo era avvicinare i ragazzi al tema dell’emigrazione – spiega il direttore dell’Abm Marco Crepaz – per questo abbiamo pensato di realizzare un libro a fumetti (Oltre l’ingoto. Le avventure di Anna Rech e Jack Costa, Ndr) con le storie particolari di due figure speciali. Dal libro è stata tratta questa mostra e possiamo dire di avere avuto un buon successo di pubblico». Oltre 350 i visitatori, tra cui diversi istituti scolastici. «La scuola primaria di San Gregorio, l’IPSSS “Ottica” di Pieve di Cadore, l’Istituto comprensivo di Puos d’Alpago, le medie di Sospirolo e le “Ricci” di Belluno – continua Crepaz, che aggiunge -. Le vite di Jack e Anna ci insegnano che con l’impegno e la determinazione si possono raggiungere traguardi importanti. Che affrontando le avversità della vita con lo spirito giusto è possibile ottenere risultati che appaiono irrealizzabili. Un messaggio che arriva un po’ da tutti i nostri bellunesi in giro per il mondo e che speriamo sia stato trasmesso ai giovani che si apprestano a costruire il proprio futuro».

A tal proposito a breve sarà proposto un nuovo laboratorio didattico dedicato ai bambini della scuola dell’infanzia con un video in cui, attraverso i fumetti di Andrea Barattin, verrà raccontata la straordinaria avventura di Anna e Jack.

Maggiori informazioni saranno pubblicate, nelle prossime settimane, nel sito del MiM: www.mimbelluno.it

Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress