SlowMachine è vincitore di MigrArti 2017 del MiBACT

SlowMachine in vista della realizzazione di un nuovo progetto, vincitore di MigrArti 2017 del MiBACT e di RigenerAzioni Creative di ANCI, seleziona persone di tutte le etnie, residenti o domiciliate nella Provincia di Belluno, per un percorso laboratoriale gratuito attraverso il teatro, il video e l’animazione. Tale percorso sarà finalizzato alla realizzazione dello spettacolo HOME, ideazione e regia di Rajeev Badhan, che verrà presentato sabato 29 luglio presso lo spazio HANGAR11 nel complesso dell’ex-caserma Piave di Belluno. Il Progetto prevede un processo di riflessione, sperimentazione e produzione artistica tra cinema e teatro, attraverso un percorso interculturale, guidato da Rajeev Badhan, Elena Strada ed Emanuele Kabu, che s’interroga sui concetti di “LUOGO”, “CASA”, “IDENTITÀ”. Un primo studio del lavoro verrà presentato come progetto site specific presso il teatro Litta di Milano, all’interno della quarta edizione del festival di teatro contemporaneo Apache, dal 22 al 25 giugno.

Un progetto aperto, libero da schemi, che si svilupperà a partire dal cortocircuito che sarà innescato dalla condivisione creativa tra i giovani artisti del territorio e migranti di prima e seconda generazione. Un modo nuovo e dirompente di pensare l’interculturalità e di aprire nuove riflessioni sui cambiamenti in atto della società contemporanea.

Si cercano persone creative in tutti i sensi, anche senza esperienze in ambito teatrale, ma molto motivate e che abbiano voglia di mettere in campo le loro abilità, quali che siano. Non è essenziale conoscere perfettamente la lingua italiana.

I laboratori si terranno a Belluno dal 27 giugno al 29 luglio, la frequenza è obbligatoria e prevede un impegno giornaliero. Sarà data priorità agli Under35. Per info scrivere a info@slowmachine.org e per candidarsi inviare una breve lettera di motivazione a elena@slowmachine.org entro venerdì 23 giugno.

110. Successo per la XII edizione della “Festa del Fien”

Riuscita la dodicesima “Festa del fien” organizzata dalla Famiglia ex emigranti dell’Alpago, in collaborazione con le frazioni di Broz e all’O, e svoltasi nella giornata di sabato 17 giugno in località Broz di Tambre.

Dopo la Santa Messa il corteo si è diretto verso il monumento agli Emigranti e ai caduti sul lavoro, dove le autorità hanno portato il proprio saluto.

Erano presenti il presidente ABM Oscar De Bona, che ha ringraziato l’anima della festa ovvero Urbano Costa, la Famiglia del Nord Reno Westfalia, i capigruppo ANA di Tambre e Spert, il sindaco di Sarmede Larry Pizzol e l’assessore di Tambre Walli Costa.

109. Il Massachusetts protagonista a “L’America in 45 giri”

Giovanni Zanon vola in un altro Stato degli USA. Nella prossima puntata farào tappa sulla costa Est assaporando la brezza marina della baia del Massachusetts. Grazie a Zanon andrete a conoscere le università locali, molte curiosità da Boston e… grandi artisti come sempre: dagli Aerosmith a Donna Summer, con un’immancabile spolverata di Jazz!

L’America in 45 giri vi aspetta su Radio ABM mercoledì 21 giugno alle ore 4.00 e alle ore 21.00 e, in replica, domenica 25 giugno con gli stessi orari.

Potete ascoltare Radio ABM dal seguente link: www.bellunesinelmondo.it/radio-abm o scaricando l’app dal vostro smartphone/tablet.

Vi ricordiamo che potete ascoltare le precedenti puntate in podcast attraverso il sito: www.bellunesinelmondo.it

108. Stefania Pillon a “Music made in Belluno”

La poesia in musica sarà la prossima protagonista di Music made in Belluno. Domenica 25 giugno andremo infatti alla scoperta del mondo musicale di Stefania Pillon, cantautrice e scrittrice bellunese che ci parlerà del suo album di debutto “Come un fiore che preme sui rami”. Dodici tracce, per altrettante storie, che vedono la collaborazione di una serie di nomi importanti della musica bellunese.

Appuntamento come sempre alle 03.00, alle 11.30, alle 18.00 e alle 23.00.

Questo il link per l’ascolto: http://www.bellunesinelmondo.it/radio-abm/

107. Il Bellunese vive ancora a Plostine. Lo testimonia la comitiva arrivata in visita a Belluno

Sentirsi ancora Bellunese, sebbene sia passato più di un secolo di storia. Questo il messaggio rimarcato da Antun Bruneta (presidente della Storica Famiglia Bellunese di Plostine), capogruppo della comitiva che sabato 17 giugno ha fatto visita alla sede dell’ABM. La trentina di oriundi bellunesi è stata accolta dal presidente ABM Oscar De Bona, dalla sua vice Patrizia Burigo e da diversi consiglieri, oltre che dal presidente onorario Gioachino Bratti. «Siamo davvero felici della vostra presenza –  il pensiero di De Bona – siete la prova vivente che il legame con la propria terra va ben oltre la distanza terrena e storica». Presente all’incontro anche il presidente del coro Oio Luciano Dal Molin, che ha promesso che il prossimo anno andranno in visita a Plostine, in occasione della centenaria processione della Madonna.

Dopo i saluti e gli scambi di doni la comitiva è stata accompagnata dal consigliere Enrico De Salvador in centro città, per poi proseguire a Cortina d’Ampezzo. Nella giornata di domenica 18 il gruppo di Plostine, prima di rientrare in Croazia, ha visitato Longarone e la diga del Vajont grazie al supporto del consigliere Arrigo Galli.

 

106. A “EDICOLA BELUN” LA LETTURA DE “IL GAZZETTINO”

Si amplia la rassegna stampa di Radio ABM, “Edicol Belùn”. Oltre al Corriere delle Alpi e all’Amico del Popolo, da questa settimana verrà letto anche “Il Gazzettino”. Accresce quindi l’informazione mandata in onda dalla webradio dell’Associazione Bellunesi nel Mondo. “Edicola Belùn” si può ascoltare da lunedì a venerdì in diretta alle ore 8.30 e, in replica, alle ore 20.00 e alle ore 01.00.

Per ascoltare Radio ABM basta scaricare l’app dal proprio smartphone/tablet o collegarsi al link: www.bellunesinelmondo.it/radio-ABM

Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress