203. Belluno visto dall’alto. Un’opera fotografica unica, a firma di Eddy Bogo. Da avere e regalare

Piu di 700 immagini aeree di Belluno tratte dall’archivio o trovate in cassetti vari. Oltre 150 ritagli del Gazzettino di Belluno conservati gelosamente.

Si tratta della pubblicazione delle foto di Eddy Bogo, forse il più importante fotografo della storia del Gazzettino, che ha ritratto Belluno nel suo sviluppo dal dopoguerra in poi. Dagli anni ’60 Eddy ha pionieristicamente fotografato la “Città Splendente” dall’aereo, dando vita a un archivio sconfinato che viene ora pubblicato in questo volume. Si possono trovare i quartieri di Belluno ancora rurali e poi in pieno sviluppo, con trasformazioni tra nostalgie del passato e propensione al futuro, metafore della vita e della sua effimera bellezza.

La storia di Belluno viene quindi racchiusa in questa nuova pubblicazione “Belluno al volo”.

Un volume che deve essere presente nelle case dei bellunesi e, come sottolineato dal presidente ABM Oscar De Bona: «Nelle case e locali dei nostri emigranti».

Si avrà modo di vedere l’evoluzione del capoluogo bellunese nell’arco di quasi sessant’anni di storia. Il libro è possibile ordinarlo on line e verrà spedito in tutto il mondo.

Per prenotazioni e informazioni: http://www.vividolomiti.it/pubblicazioni/collana-i-disgeli/belluno-al-volo-fotografie-di-eddy-bogo-dal-1961-al-1997-detail

 

 

202. A Belluno la visita di Marcelo D’Isep, Comandante dei vigili del fuoco militari di Espirito Santo (Brasile)

Il comandante dei Vigili del fuoco militari di Espirito Santo in visita alla sua terra natia, Belluno. Proprio così. Marcelo D’Isep per la prima volta ha potuto scoprire la città da dove partirono i suoi avi, ovvero Belluno. Il viaggio è stato organizzato grazie alla collaborazione del Comando dei Vigili del Fuoco di Belluno, del Circolo Ricreativo dei Vigili del Fuoco di Belluno – con il presidente Gianfranco Sommavillia – e dell’ABM.

Non poteva mancare la visita della sede dell’Associazione Bellunesi nel Mondo. Oltre a visitare il MiM Belluno il comandante D’Isep, con il collega Carlos Marcelo Costa (anche lui di origini bellunesi, ndr), ha incontrato l’Esecutivo presieduto da Oscar De Bona: «Siamo onorati della presenza di D’Isep e orgogliosi del suo prestigioso ruolo, ulteriore dimostrazione – ha sottolineato sempre De Bona – del successo e del prestigio maturato dai nostri emigranti all’estero».

Oltre alla visita della città di Belluno e al territorio di bellunese, grazie al supporto di Luigino Olivier, presidente dell’Associazione “Amici di Urussanga”, i due dirigenti hanno potuto conoscere personalmente la tragedia del Vajont visitando i luoghi della memoria.

 

201. La Famiglia ex emigranti della Sinistra Piave si incontra per il suo 31.mo anniversario

31 anni e non sentirli. La Famiglia ex emigranti della Sinistra Piave è pronta per festeggiare questo importante traguardo. L’appuntamento è per domenica 29 ottobre 2017 a Limana. Il programma prevede alle ore 10.20 ritrovo sul sagrato della chiesa parrocchiale di Limana; alle 10.30 Santa Messa e di seguito deposizione di un omaggio floreale in ricordo di tutti gli emigranti presso il parco “Limanesi nel mondo”. Alle 12.30 pranzo conviviale alla pizzeria “Parco di Limana” in loc. Coi di Navasa.

 

200. “Per non perdere la memoria”. L’annuale appuntamento della Famiglia ex emigranti “Monte Pizzocco”

“Per non perdere la memoria” è il titolo dell’iniziativa organizzata dalla Famiglia Ex emigranti “Monte Pizzocco” che ha l’obiettivo di trasmettere alle future generazioni la storia e il sacrificio vissuti da decine di migliaia di Bellunesi che sono stati costretti a fare le valige ed emigrare per dare un futuro migliore alle proprie famiglie.

L’appuntamento è fissato per domenica 22 ottobre a San Gregorio nelle Alpi. Questo il programma: alle ore 9.45 deposizione di un omaggio floreale al Viale delle lampade spente; ore 10.00 Santa Messa ricordando tutti gli emigranti non più presenti; ore 11.00 corteo lungo le vie del paese con la deposizione di una corona d’alloro al monumento dei Caduti sul lavoro e in emigrazione. Seguirà alle ore 13.00 il pranzo presso la Birreria di Pedavena.

«La nostra Famiglia è attiva da oltre trent’anni – il pensiero del presidente Marco Perot –  e non ci stancheremo mai di scrivere sulla pietra la storia della nostra emigrazione, una storia che ha coinvolto, e continua a coinvolgere, tutti i bellunesi».

199. Nuova legge elettorale e voto all’estero. Il pensiero dell’Unaie

L’UNAIE, che rappresenta in Italia le Associazioni provinciali e regionali di emigrazione ed immigrazione, ha preso visione con rammarico della nuova norma che regola il voto degli italiani all’estero. Già nella legge precedente si riscontravano alcune difficoltà formali e sostanziali nella procedura che consentiva agli italiani all’estero di partecipare al voto per l’elezione dei 18 seggi riservati a loro nel Parlamento e nel Senato Italiano.

Con l’approvazione della norma che consente ad un italiano residente in Italia di candidarsi all’estero, risalta con palese ovvietà come per forza di cose venga in questo modo favorita la candidatura di italiani  che vivono sul territorio nazionale , anziché facilitare e  dare forza e opportunità di una più consapevole partecipazione, alle comunità italiane che vivono all’estero.

L’UNAIE ritiene che In questo modo si venga a stravolgere il principio stesso della compartecipazione dei rappresentanti degli emigranti italiani alla vita pubblica nazionale, tagliando di fatto l’occasione di presentarsi con possibilità di successo alle elezioni per la Camera ed il Senato e contravvenendo alla specificità della rappresentanza politica della circoscrizione estero.

Secondo l’UNAIE l’elaborazione della nuova legge elettorale sarebbe invece stata  l’occasione più adatta per rivedere finalmente tutto l’impianto che gestisce il voto all’estero, introducendo meccanismi e norme migliori , in grado di favorire e semplificare sia la possibilità di candidare che quella di esprimere il voto nonché di renderlo più trasparente e sicuro, favorendo anche la partecipazione dei numerosi cittadini italiani in mobilità.

Senza voler entrare in questo frangente nella discussione politica che subito si è accesa tra le varie correnti e formazioni di partito spesso in maniera strumentale con accuse reciproche di favoritismi e clientelismi, così senza voler entrare nel merito  dell’incostituzionalità che una tale norma potrebbe provocare , l’UNAIE ritiene di dover esprimere la propria contrarietà rispetto a quanto avvenuto alla Camera e auspica che in sede di prossimo esame al Senato si possa rimediare ad una disposizione che penalizzerebbe le comunità italiane all’estero, anche in considerazione del fatto che i cittadini italiani residenti all’estero non godono di alcuna reciprocità, ovvero non si possono candidare nei collegi italiani.

198. Assemblea UNAIE e convegno Eza – Unaie

A Riva del Garda protagonista l’emigrazione italiana. Nella giornata di venerdì 20 ottobre, presso l’Astoria Park Hotel, si terrà l’assemblea ordinaria dell’Unaie (Unione Nazionale delle Associazioni Immigrati ed Emigranti). All’ordine del giorno la relazione del presidente Ilaria Del Bianco e gli interventi dei rappresentanti delle Associazioni appartenenti. Per l’ABM sarà presente il presidente Oscar De Bona (in qualità anche di vice presidente Unaie) e il consigliere Patrizio De Martin (in qualità di tesoriere Unaie).

«L’Unaie è la voce degli italiani nel mondo – il pensiero di De Bona – e sono convinto che da questa assemblea si avrà un documento condiviso per la tutela dei nostri emigranti».

Nella stessa location, oltre all’Assemblea UNAIE, è programmato nelle giornate del 20, 21 e 22 ottobre, il convegno “Eza-Unaie”. Quest’anno il titolo è: “Europa di tutti e per tutti. Il pilastro europeo dei diritti sociali”.

“Mobilità europea, occupazione giovanile e diritti sociali”, “Contesto storico”, “Testimonianze” sono solo alcune delle tematiche che saranno affrontate all’interno di questo ormai storico convegno organizzato dall’Associazione Trentini nel Mondo, grazie al sostegno dell’Unione Europea. Per l’ABM parteciperà il consigliere Irene Savaris.

Scarica QUI il programma completo

Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress