passaporti«Basta con questo “Prenota on Line” così com´è adesso. Basta al dover pagare agenzie o intermediari che, con potenti mezzi, occupano tutti i posti e li vendono. Vogliamo un sistema che rispetti la dignità di ogni utente».
È con queste rivendicazioni che il “Comitato passaporto italiano in tempi giusti e senza intermediari” ha lanciato nei giorni scorsi una petizione su change.org. L’iniziativa di protesta è rivolta al Ministero degli Affari Esteri. L’obiettivo è chiedere una riforma del sistema “Prenota online” per l’ottenimento del Passaporto.«Tutti i giorni, migliaia di utenti cittadini italiani residenti all’estero tentano di ottenere un appuntamento per l’emissione del passaporto usando il Sistema “Prenota online” – scrivono i promotori nella loro petizione -. Sistema che si è dimostrato uno strumento inefficace e addirittura perverso, questo perché i richiedenti tentano per giorni e a volte per mesi e non riescono ad ottenere un posto. Riuscire ad ottenere un appuntamento – proseguono – è ormai diventata una lotteria e anche un’assurda competizione con le agenzie specializzate a vendere “slot”. Aggiungiamo che il “Prenota on Line” non considera diverse situazioni personali, come i limiti di una persona anziana, utenti portatori di handicap o gravissimi problemi personali che in forma imprevista obbligano l´utente ad un viaggio di emergenza. L’utente, pertanto, è ostaggio della buona volontà del Console o dell’addetto di turno e a volte esposto a situazioni a dir poco imbarazzanti».
Ecco il perché della petizione, che mira alla «riformulazione del sistema con la possibilità di rivolgersi personalmente agli sportelli, senza barriere e nel pieno rispetto delle necessita di ogni cittadino».

Share This
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress