Con Nota n. 2561 del 13/04/2016, il Ministero della Salute ha confermato che la condizione di emigrato, necessaria per la fruizione gratuita delle prestazioni ospedaliere urgenti da parte dei cittadini italiani residenti all’estero (prevista dall’art. 2, comma 2 del decreto del Ministro della Salute dell’1 febbraio 1996) può e deve essere attestata mediante dichiarazione sostitutiva di certificazione da presentare alla competente ASL, con la quale il cittadino autocertifica:

  • di essere nato in Italia, di possedere la cittadinanza italiana, nonché di risiedere all’estero, indicando il Comune di iscrizione AIRE;
    OPPURE
  • di essere nato all’estero, di possedere la cittadinanza italiana, di aver risieduto in Italia, indicando il Comune di iscrizione all’Anagrafe della Popolazione Residente (ANPR), di risiedere attualmente all’estero e quindi di essere iscritto all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE).

Di conseguenza, la sopra menzionata condizione di emigrato non deve più essere attestata dall’Autorità consolare.

Share This
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress