Con Nota n. 2561 del 13/04/2016, il Ministero della Salute ha confermato che la condizione di emigrato, necessaria per la fruizione gratuita delle prestazioni ospedaliere urgenti da parte dei cittadini italiani residenti all’estero (prevista dall’art. 2, comma 2 del decreto del Ministro della Salute dell’1 febbraio 1996) può e deve essere attestata mediante dichiarazione sostitutiva di certificazione da presentare alla competente ASL, con la quale il cittadino autocertifica:

  • di essere nato in Italia, di possedere la cittadinanza italiana, nonché di risiedere all’estero, indicando il Comune di iscrizione AIRE;
    OPPURE
  • di essere nato all’estero, di possedere la cittadinanza italiana, di aver risieduto in Italia, indicando il Comune di iscrizione all’Anagrafe della Popolazione Residente (ANPR), di risiedere attualmente all’estero e quindi di essere iscritto all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE).

Di conseguenza, la sopra menzionata condizione di emigrato non deve più essere attestata dall’Autorità consolare.

1
Ciao, come possiamo aiutarti?
Powered by
Share This
Design by Alfred Team | Made with ♥ in WordPress